Comunicati Stampa

Caiazzo. Raccolta firme per fermare il declassamento dell’ospedale civile di Piedimonte Matese

A Caiazzo si è tenuta una raccolta firme per la sottoscrizione al Comitato Civico ‘Articolo 32’

“Non cerchiamo responsabilità, ma soluzioni”

CAIAZZO. I giorni 20, 21 e 22 Luglio si è tenuta, durante la Fiera della Maddalena a Caiazzo, la raccolta firme per la sottoscrizione al Comitato Civico ‘Articolo 32’. Il suddetto Comitato è nato nel mese di Aprile 2019, dopo l’approvazione del “Nuovo Piano Regionale di Programmazione della Rete Ospedaliera ai sensi del DM 70/2015, aggiornato al Dicembre 2018” che promuove il declassamento dell’Ospedale Civile di Piedimonte Matese come punto del programma di rafforzamento della Sanità in Campania.

Alla luce di tale programma, il Comitato Civico richiede: – la revoca della trasformazione da Unità Operative complesse ad unità semplici di Chirurgia generale, Ortopedia ed Anestesia e Rianimazione; – la previsione di posti letto per l’Unità di Anestesia e Rianimazione, così come attualmente previsto per altre unità della Provincia; – l’autorizzazione della deroga, da parte del Ministero, per il Punto nascita del Presidio di Piedimonte Matese; – il riconoscimento dell’ospedale di Piedimonte Matese quale DEA LIVELLO 1: Dipartimento di Emergenza ed Accettazione che garantisce, oltre alle prestazioni fornite dagli ospedali sede di pronto soccorso, anche le funzioni di osservazione e breve degenza, di rianimazione, interventi diagnosticoterapeutici di medicina generale, chirurgia generale, ortopedia e traumatologia, cardiologia, prestazioni di laboratorio di analisi chimicocliniche e microbiologiche, di diagnostica per immagini, e trasfusionali.

Nel corso delle tre serate della Fiera della Maddalena sono state raccolte complessivamente 184 sottoscrizioni; è ancora possibile firmare a favore del Comitato Civico nella sede della Pro Loco Caiazzo sita in Piazza S. Stefano Menecillo.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.