• Lun. Ott 25th, 2021

Calvi Risorta. Consiglio comunale del 20 marzo, Orizzonte Comune: "Ennesima figuraccia"

CALVI RISORTA. Lo scorso 20 marzo si è tenuto un consiglio comunale per discutere della proposta di nomina del nuovo revisore unico dei conti, individuato a seguito del sorteggio avvenuto in Prefettura il 1° marzo 2019, resasi necessaria dopo le dimissioni del precedente revisore.

I consiglieri di “Orizzonte Comune”,  Bonacci e Marrocco, non hanno partecipato alla seduta a causa di improrogabili impegni di lavoro, ma non hanno fatto mancare il loro apporto costruttivo, protocollando nella mattinata del 20 marzo la nota prot. 2755, indirizzata al Presidente del consiglio comunale e per conoscenza al revisore “in pectore”.

Con la stessa si è evidenziato che la proposta di deliberazione n. 11 del 11/03/2019 era un atto senza la necessaria copertura finanziaria, al di là del parere di regolarità contrabile favorevole reso dal responsabile finanziario. (VEDI ALLEGATI)

Il compenso annuo complessivamente spettante al revisore veniva infatti determinato in € 19.317,48, senza peraltro nemmeno verificare il ricorrere dei presupposti per l’applicazione (obbligatoria) di alcune maggiorazioni, che avrebbero fatto lievitare ulteriormente tale spesa.

A fronte di ciò, abbiamo posto in rilievo che le previsioni di spesa stanziate a tale titolo nell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato per il biennio 2019 e 2020, comunicate al Ministero dell’Interno con nota del 19/01/2019, erano invece di appena 9.000,00 €/annui, a fronte dei 19.317,48 € necessari.

Ancora non ci è chiaro se ci sono o ci fanno!!!!

Abbiamo quindi segnalato la necessità di modificare detta proposta, predisponendo dapprima la necessaria copertura finanziaria e provvedendo poi alla esatta quantificazione della spesa, mediante la verifica delle condizioni necessarie per applicare le maggiorazioni di legge.

Nella serata del 20 marzo, al termine della seduta del consiglio, viene immediatamente pubblicata la delibera n. 11, con la quale viene nominato quale nuovo revisore del comune di Calvi Risorta, per il triennio 2019/2021, il dott. Gerardo Salvatore Amoroso, al quale rivolgiamo gli auguri per un proficuo e sereno lavoro.

Ma la cosa che ci ha sorpreso è un passaggio della stessa nel quale il Sindaco propone all’aula una modifica della proposta, aggiungendo nel deliberato il seguente punto: “di dare indirizzo al Responsabile dell’Area Finanziaria di predisporre eventuale apposita variazione di bilancio per far fronte alle spese necessarie e previste da legge per il Revisore dei Conti”.

Preso dunque atto dei rilievi critici segnalati da “Orizzonte Comune” nella mattinata del 20 marzo, il Sindaco ha tentato in extremis di mettere una pezza, (come al solito!!!) rimandando ad una futura variazione di bilancio la copertura finanziaria di un atto deliberativo sul quale sarebbe già dovuto pendere un parere di regolarità contabile non favorevole. Il classico “rimedio della nonna” insomma che non cambia però la sostanza, e cioè l’approssimazione con la quale opera questa amministrazione.

Un atto che pone ulteriormente in evidenza la non veridicità di una ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato, quella al vaglio del Ministero dell’Interno, che presenta troppe entrate sovrastimate e altrettante spese sottostimate, come quella appena evidenziata per il pagamento dei compensi annuali del revisore. (Con tanta incompetenza possono mai quadrare i conti?)

E non siamo solo noi a dirlo, visto che la Commissione di Stabilità ha nuovamente respinto nei giorni scorsi, precisamente il 18 marzo,  il progetto di bilancio trasmesso dal comune il 19 gennaio, assegnando altri 30 giorni di tempo per sistemare la documentazione. VEDI DOCUMENTO. Siamo però pronti a scommettere che ancora una volta i 30 giorni, dopo solleciti e diffide prefettizie, diventeranno 60 e chissà, nel frattempo, quali altri “rimedi della nonna” si inventeranno i nostri “mattacchioni”.

Speriamo che abbiano almeno la decenza di passare al vaglio del consiglio comunale, visto che a gennaio hanno pensato bene di “mortificarlo” ed esautorarne le funzioni, inviando direttamente al Ministero le previsioni del bilancio 2019 e 2020 ed il nuovo modello “F”.

Intanto passano gli anni, e loro continuano a sbagliare. I fatti, anzi gli atti, parlano da soli, diffidate, cittadini, delle “pezze” a mo’ di messaggi  che vi propinano: solo fumo!!!

I Consiglieri del gruppo “Orizzonte Comune”

Leggi anche:

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru