• Sab. Lug 2nd, 2022

Calvi Risorta. Proroga termine del bando messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico

Nota del consigliere comunale di Calvi Risorta Dott. Giovanni Marrocco

Il primo marzo scorso inviavo  una pec al Sindaco, al responsabile dell’ufficio tecnico e al segretario del comune di Calvi Risorta, avente ad oggetto: “messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico. Proroga termine del bando ministeriale del 8/1/2022”.

Si riporta di seguito l’intero corpo della missiva, anche al fine di sconfessare l’ingannevole retorica dell’amministrazione Lombardi “dell’opposizione nemica del popolo”. L’opposizione operata dal nostro gruppo politico, in verità, a più riprese ha dimostrato di essere sempre al servizio della comunità, e  a distanza di 5 anni dal mandato ricevuto, è sempre presente, coerente e costruttiva.

“Visto il decreto del Ministero dell’Interno, Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, Direzione Centrale per la Finanza Locale, del 8/01/2022;

Dato atto che lo stesso mette a bando finanziamenti da concedere ai sensi dell’articolo 1, commi 139 e seguenti, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, finalizzati anche alla “messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico”;

Rammentati gli episodi di allagamento di alcune località del territorio comunale a rischio idrogeologico, verificatesi il 3 novembre e l’8 dicembre scorsi, con ingenti danni alle proprietà private e pubbliche; Evidenziato che esiste un progetto per la definitiva risoluzione della problematica, approvato con delibera di giunta comunale n. 9 del 14/01/2014, per 1.758.500,00 €, e che lo stesso è iscritto nell’annualità 2023 del programma triennale dei LL.PP., il cui schema è stato approvato con delibera di giunta n. 17 del 15/02/2022;

Visto il comunicato n. 2 del 28 febbraio 2022 del Ministero dell’interno – Dipartimento per gli Affari interni e territoriali – con il quale è stato annunciata una ulteriore proroga del termine entro cui presentare le richieste di contributo, per l’annualità 2022, per interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio di cui all’articolo 1, comma 139 e seguenti, della legge 30 dicembre 2018, n.145; Dato atto che per effetto degli emendamenti approvati in sede di conversione del D.L. n. 228/2021 “Decreto Milleproroghe”, il termine di presentazione delle proposte da parte dei Comuni è stato prorogato al 10 marzo 2022;

CHIEDE

Alle SS.LL. di valutare attentamente la possibilità di partecipare al bando del Ministero Interno per l’anno 2022, presentando richiesta di finanziamento del suddetto progetto di messa in sicurezza del territorio comunale dal rischio idrogeologico, tenuto conto che per i comuni con popolazione tra i 5.001 e i 25.000 abitanti, è possibile chiedere finanziamenti per progetti di importo fino a 2.500.000,00 €. Auspica che non vada sprecata questa grande opportunità per il nostro territorio, dal momento che entro il termine iniziale del 15/02/2022, poi prorogato al 28 febbraio 2022, risulta essere stata presentata solo una richiesta di finanziamento per la messa in sicurezza e l’efficientamento energetico della casa comunale, per un importo di € 741.500,00, che non dovrebbe di certo avere una priorità rispetto alla possibile risoluzione di questa annosa problematica”.

Si spera vivamente che l’amministrazione Lombardi abbia accolto questo ennesimo suggerimento del nostro gruppo, partecipando al bando ministeriale e che non si sia lasciata sfuggire l’ennesima opportunità, solo perché impegnata in “opere di facciata” da cui i cittadini traggono ben pochi benefici.

Il consigliere comunale Dott. Giovanni Marrocco

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa