Lun. Ott 14th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Cane lanciato da cavalcavia lotta tra la vita e la morte

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Era avvolto ancora nel sacco di iuta con il quale è stato lanciato dal cavalcavia. Un cane meticcio di grossa taglia sta ora lottando tra la vita e la morte, dopo che nel primo pomeriggio di ieri, domenica 27 maggio, qualcuno l’ha letteralmente gettato giù dal cavalcavia lungo la strada “Variante del Calich”, ad Alghero. Stando alle testimonianze dell’unico testimone dell’accaduto, un pescatore che si trovava nelle sponde del rio Barca, sovrastato proprio dal cavalcavia in questione, una macchina si è fermata sul margine destro dello stesso, ha scaraventato il sacco di iuta contenente il cane e si è dileguata nel nulla, ad altissima velocità. Il pescatore, destato dal tonfo sordo, si è subito recato vicino al sacco, dove ha fatto la macabra scoperta, mettendo insieme la dinamica prima descritta, in maniera inequivocabile. L’uomo ha chiamato immediatamente i soccorsi, che sono intervenuti con un taxi-dog, trasportandolo alla clinica universitaria di Sassari, dove gli sono state date le prime cure. L’animale presenta molte fratture, di varie entità e grandezza, e quasi tutti i denti spezzati. Allo stato attuale è stato preso in carico dal Canile Primavera di Santa Maria La Palma, struttura convenzionata col Comune di Alghero, e allo stato attuale è ospitato da una clinica privata dove sarà seguito fino alla sua guarigione. Sembra infatti, dalle ultimissime segnalazioni che ci sono pervenute, che il cane abbia superato il  momento critico e che ora versi in condizioni che lasciano ben sperare per il futuro e la sua sopravvivenza. Chissà chi è stato a compiere un gesto così ignobile quanto gratuitamente cattivo. Chissà quale macabra volontà ha mosso le mani di questo\questi imbecilli senza senno, senza amore, senza compassione, senza un briciolo di buonsenso, verso chi non ha nessun modo per opporsi a tali infimi atti. Chissà se le telecamere presenti erano accese nel momento del lancio.

Napoli. Pitbull inferocito azzanna un bimbo di 10 anni

Esonda fiume Sarno: malati oncologici bloccati in casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open