Mer. Apr 1st, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Caos Napoli, rivolta della squadra. Il club: “Tuteleremo i nostri diritti in ogni sede”

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Bufera a Napoli dopo la gara di Champions contro il Salisburgo, Ancelotti non si presenta in sala stampa

La società dirama un comunicato

Il Napoli è tornato ad allenarsi a Castel Volturno dopo il caos scoppiato alla fine della partita col Salisburgo. La squadra si è ritrovata questa mattina per preparare il match di campionato contro il Genoa in programma sabato sera. Presente il ds Giuntoli. In mattinata sono state smentite alcune voci che circolavano sulle possibili dimissioni di Ancelotti. Dopo l’allenamento la squadra non è rimasta in ritiro e tutti i giocatori sono rientrati a casa.

Carlo Ancelotti

Cosa è successo ieri sera

Secondo la ricostruzione di qualche giornale, ieri sera al termine della gara di Champions League contro il Salisburgo i giocatori avrebbero chiesto di poter andare a casa, ma la società ha comunicato alla squadra che il ritiro punitivo voluto da Aurelio De Laurentiis sarebbe continuato. La scelta fatta dal presidente aveva già lasciato perplesso Carlo Ancelotti. A questo punto la clamorosa decisione: il pullman che attendeva fuori dal San Paolo i giocatori per rientrare a Castel Volturno è rimasto vuoto e i calciatori sono rientrati nelle rispettive case, tranne l’allenatore e lo staff tecnico che sono tornati in ritiro. Secondo voci provenienti da Napoli, pare che molti giocatori abbiano già iniziato a sentire i propri legali in risposta a probabili multe da parte di De Laurentiis. Una sanzione economica arriverà sicuramente alla società a causa del rifiuto di Ancelotti di presentarsi davanti ai giornalisti per il dopo partita. Una scelta che ha lasciato di stucco i colleghi italiani e austriaci presenti in sala stampa.

Aurelio De Laurentiis

Comunicato della società: “Tuteleremo i nostri diritti in ogni sede”

La Società comunica che, con riferimento ai comportamenti posti in essere dai calciatori della propria prima squadra nella serata di ieri, martedì 5 novembre 2019,  procederà a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede.

Si precisa  inoltre di aver affidato la responsabilità decisionale in ordine alla effettuazione di giornate di ritiro da parte della prima squadra all’allenatore della stessa Carlo Ancelotti. 

Infine comunica di aver determinato il silenzio stampa fino a data da definire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close