Capodrise. Al PalArti "L’oblio, nel gran teatro della memoria"

CAPODRISE. L’uno per l’altra. L’oblio è un filo sottile, un confine labile, che retrocede all’infinito verso un inafferrabile orizzonte; un vuoto che inghiottisce la memoria di ciò che non abbiamo saputo strappare dalla forza disgregatrice del tempo. Al contrario, se vi fosse solo la memoria, la vita sarebbe schiacciata, soffocata nell’abbraccio equivoco, per non dire mortale, del tempo passato. Costretti a ricordare! Siamo abituati a pensare che oblio e memoria si escludano; in realtà, l’uno non può vivere senza l’altra, in un eterno rapporto dialettico. Una relazione che non ha soltanto una connotazione binaria, ma sfumature, ambiguità. Un gioco fra … Leggi tutto Capodrise. Al PalArti "L’oblio, nel gran teatro della memoria"