Comunicati Stampa

Capodrise, la chiesetta di San Donato liberata da sterpaglie e rifiuti

Il centro studi “De Gasperi” ha provveduto a ripulire il rudere

CAPODRISE. San Donato liberata. Il 19 dicembre, su richiesta del parroco Giuseppe Di Bernardo, il centro studi “De Gasperi”, presieduto da Salvatore Liquori, ha provveduto a ripulire il rudere della chiesa di San Donato, a Capodrise, ostaggio di sterpaglie e rifiuti. La bonifica dei luoghi ha fatto emergere, nella loro bellezza imperfetta, i resti del tempio, vestigia preziosa di un’identità popolare. «Seguiranno altri interventi e una sorpresa per le imminenti festività natalizie, rivolta agli abitanti del quartiere e alla città», rivela il presidente Liquori. Il “De Gasperi”, però, si è fatto promotore di un’iniziativa ben più ambiziosa: il risanamento strutturale e funzionale della chiesetta, affinché possa essere restituita al patrimonio storico, artistico e religioso di Capodrise; un progetto al quale sta lavorando l’architetto Raffaele Cutillo e hanno scelto di partecipare l’ingegnere Vincenzo Magnifico e Alessandro Perreca, presidente dell’associazione culturale “Persona”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Comunicato Stampa
I comunicati stampa

    Comments are closed.