• Sab. Gen 22nd, 2022

Capodrise. Successo per la due giorni sui crimini sessuali e sulla violenza sulle donne

DiThomas Scalera

Ott 4, 2015
12096511_880293222023729_8369674596232210995_n
Foto: Vivi Casagiove

CAPODRISE. Buona la prima. Si è conclusa con successo la due giorni che “Volontà donna” di Marcianise e l'”Alcide De Gasperi” di Capodrise hanno organizzato sui crimini sessuali e sulla violenza sulle donne, patrocinata della Consigliera di Parità della Provincia di Caserta, Francesca Sapone. Le associazioni presiedute da Marika Orfanelli e da Salvatore Liquori hanno promosso un “Corso per operatore di sportello d’ascolto per vittime di violenza e di discriminazione di genere”. Nelle sala delle conferenze di via Matteotti, a Capodrise, tra il 2 e il 3 ottobre, si sono avvicendate Antonella Esposito, criminologa dell’associazione “CriminAlt”, la stessa Francesca Sapone e Giovanna Menditto, psicologa e attivista di “Volontà donna”. Ad aprire i lavori, Lia Pannitti, del direttivo “De Gasperi”, che ha ricordato la figura di Pasqualina Sica, cui il corso era dedicato. Sica è la professoressa uccisa, il 23 febbraio scorso, da un vicino nel cortile di casa, in seguito a una lite di condominio, che, tra l’altro, era responsabile delle attività culturali del Centro studi. Tanti i temi trattati: dalla violenza fisica allo stalking, dalla discriminazione sui luoghi di lavoro alla persecuzione online, dalle tecniche di ascolto ai casi pratici; e ogni argomento è stato inquadrato sia sul piano criminologico, sia normativo che psicologico. Alla fine del corso alle iscritte è stato rilasciato un attestato di partecipazione in “Operatore d’ascolto”. Il percorso formativo era il primo evento organizzato nell’ambito del protocollo d’intesa firmato il 24 luglio da “Volontà donna” e dal “De Gasperi”. Per informazioni sulle altre attività di “Volontà donna” è possibile scrivere un’email all’indirizzo [email protected]

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru