• Sab. Ott 16th, 2021

Capriati a Volturno. Protesta per la chiusura della provinciale 11, i cittadini: "Pronti a riconsegnare le tessere elettorali"

DiThomas Scalera

Gen 6, 2016

c2
CAPRIATI A VOLTURNO. Manifestazione per chiedere di risolvere il problema della frana ieri mattina, ad opera dei cittadini di Capriati a Volturno e dei vari Comuni dell’area che protestano per la mancata riapertura della strada provinciale numero 11, meglio nota come la “Ponte Reale”. La situazione è in una fase di stallo. Infatti la frana si è verificata da più di un anno, precisamente il 5 dicembre del 2014, impedendo di fatto ai residenti di quei comuni dell’Alto Casertano che di recarsi nel Basso Molise, poichè molto più vicino del capoluogo Terra di Lavoro. “Molti nostri concittadini – spiega Gianni Prato sindaco di Capriati a Volturno – sono stanchi di questa situazione. L’interruzione della a strada che da Capriati conduce a Venafro arreca gravissimi disagi non solo ai miei stessi concittadini ma anche a quelli dei Comuni limitrofi”. Infatti c’erano tutti i rappresentanti comunali del circondario a dimostrare la loro preoccupazione perché “la chiusura della strada ha reso difficili i collegamenti verso Venafro e Cassino, dove sono presenti scuole superiori, università, ospedali, strutture sanitarie, uffici pubblici e il casello autostradale di cui usufruiscono – ha concluso Prato – i cittadini della zona”. A sostegno della tesi di Prato, anche il sindaco di Gallo Matese, Giovanni Palumbo, il quale senza mezzi termini ha spiegato che “la chiusura della provinciale 11, ha messo in ginocchio l’intera economia dell’area”. “A fronte di dieci chilometri da percorrere coi nostri mezzi per raggiungere l’autostrada ora ne dobbiamo percorrere cinquantasei! Quindi i danni che subiscono le aziende della zona sono notevoli!” spiegano alcuni autotrasportatori. Anche i cittadini della zona pronti a protestare. “Siamo pronti a restituire i certificati elettorali. Non possiamo rappresentare solo e sempre merce elettorale!” E se ciò non bastasse, il sindaco di Capriati Gianni Prato annuncia: “Si registrano anche due preoccupanti lesioni sulla strada provinciale 158 che conduce a Isernia, che, sebbene con forte disagio, comunque una parte degli automobilisti utilizza. La prima – riferisce Prato – sul ponte in via Colle e la seconda sul Ponte Santo Spirito in territorio di Roccaravindola. Entrambe non consentono il passaggio in sicurezza e potrebbero essere addirittura chiuse al traffico a breve, con ulteriore grave danno per la viabilità della zona”.Tra i politici invitati, presente solamente l’ex presidente del Consiglio regionale della Campania, Paolo Romano: “Si poteva ovviare anche nell’ultima finanziaria regionale. Servono 120mila euro e non credo che la Giunta De Luca sarebbe andata in default”. Presente ieri una troupe di Rai Tre che ha trasmesso il servizio stamani alle ore 7.45 nel corso di “Buongiorno Regione”.
c3

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru