Comunicati Stampa

Capua. Al Teatro Ricciardi Anna Redi in “La conferenza degli uccelli”

Sesto appuntamento di “Venerdì fra storia e letteratura”

CAPUA. Il sesto appuntamento mensile con la rassegna teatrale “Venerdì fra storia e letteratura” presenta La conferenza degli uccelli di e con Anna Redi. L’evento organizzato al Teatro Ricciardi grazie alla collaborazione del padrone di casa Gianmaria Modugno e il direttore artistico Ferdinando Troiano è previsto per venerdì 28 febbraio alle ore 20,30.

“La conferenza degli uccelli” è un antico racconto del 1200, un’idea nata per il Napoli Teatro Festival per un gruppo di 23 persone, 9 attori e 14 bambini del coro di voci bianche della scuola musicale Eccher. “Oggi lo spettacolo continua ad essere vivo in forma diversa – spiega Anna Redi –per la performance che si terrà al Ricciardi abbiamo pensato una forma ristretta senza mutare la profondità del testo. Io e Tommaso De Santis saremo in scena per la parte narrativa-teatrale, ma centrale è anche la musica eseguita al piano da Flavia SalemmeGrazie all’aiuto e alla consulenza del maestro musicologo Tito Rinesi, la musicista enfant prodige di Santa Maria Capua Vetere eseguirà brani capaci di tessere una grande forza intima in eco alla tradizione persiana.

La rivisitazione del progetto iniziale racchiude tutti i personaggi nella voce narrante dell’attrice che durante la storia si fonde con il “Das Bch Der Klänge”, il Libro dei Suoni, del compositore minimale Hans Otte che nella prefazione all’opera scrive “Il Libro dei Suoni riscopre l’ascoltatore come partner del suono e del silenzio, con lo scopo di essere totalmente tutt’uno col suono”. Il viaggio porta lo spettatore all’incontro e allo scontro con il proprio sé in continua scoperta. Siamo davvero capaci di riconoscere la nostra vera natura? Costo del biglietto 15 euro. Info e prenotazioni: www.teatroricciardi.it tel.0823963874.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Comunicato Stampa
I comunicati stampa

    Comments are closed.