• Lun. Ott 18th, 2021

Capua. Buona Scuola, successo del convegno organizzato dal Rotary Club

DiThomas Scalera

Ott 30, 2015
Camilla Sgambato
Camilla Sgambato

CAPUA. Un successo il service promosso dal Rotary Club Capua Antica e Nova sulla “Buona Scuola” ospitato presso l’Aula Magna dell’Istituto Aveta Suore di Pompei a Santa Maria Capua Vetere e fortemente voluto dalla presidente Mariella Leonardi Uccella. Illustri i relatori e tanti gli ospiti intervenuti in sala, tra loro dirigenti scolastici, docenti, alunni, genitori e i soci del sodalizio che hanno approfondito la loro conoscenza sulla Riforma Scolastica approvata la scorsa estate. Ha moderato il convegno, dal titolo: “La buona scuola” – Legge 13 luglio 2015 n. 107″, il giornalista Emilio Di Cioccio che ha introdotto i vari interventi dei relatori. A fare gli onori di casa Mariella Leonardi, presidente del sodalizio, che ha ringraziato tutti gli ospiti intervenuti e i relatori, tra i quali l’onorevole Camilla Sgambato, componente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati, e la dirigente del Miur Campania, Luisa Franzese. La deputata sammaritana, nel suo intervento, ha toccato i punti essenziali della Riforma: si è soffermata sulle assunzioni che diminuiranno notevolmente il numero dei precari; sul ruolo del super preside; sugli investimenti nella scuola e in generale nell’edilizia; sull’importanza dell’inglese e delle scienze motorie nella primaria; sulla formazione digitale; sugli scatti di carriera, sulla meritocrazia ed anche sull’integrazione degli stranieri. La Sgambato, tra l’altro docente di scuole secondarie, ha parlato altresì dell’alternanza scuola-lavoro, grande novità della Riforma, su cui hanno relazionato anche la dirigente del Miur Campania Luisa Franzese e la preside del Liceo Manzoni di Caserta Adele Vairo. Quest’ultima ha, infatti, sottolineato come la scuola debba aprirsi al territorio ed alla collaborazione con le altre imprese per accompagnare lo studente in percorsi di alternanza scuola-lavoro, per permettergli di acquisire le competenze necessarie per il suo futuro. “Una scuola – ha spiegato la dirigente Vairo – che non deve essere solo insieme di nozioni da acquisire, l’alunno deve imparare a fare in situazioni concrete. La Buona Scuola esiste già, ma – ha aggiunto – basta volontariato e più professionalizzazione!” Questo in sintesi il pensiero della dirigente del Liceo Manzoni di Caserta, presidente della Commissione Scuola del Rotary Club Capua Antica e Nova, che, nel contempo, ha chiesto all’onorevole Sgambato maggiori risorse per i dirigenti. Anche la responsabile del Miur Campania, Franzese, si è soffermata sull’importanza dell’alternanza scuola-lavoro: “Gli studenti – ha chiosato – devono approfittare di questa opportunità perché in questo modo arricchiscono la loro stessa professionalità che – ha aggiunto – dovrà però essere valutata al termine del percorso”. Dei cambiamenti introdotti dalla Legge 107 del 2015 per i docenti ha parlato nel suo intervento l’avvocato Carmen Izzo, docente di diritto al Liceo Amaldi di Santa Maria Capua Vetere, componente della Commissione Scuola del Rotary; del ruolo del sindacato ha parlato, invece, Pietro Pettrone, Segretario Confederale Uil, responsabile Commissione Pubblica Amministrazione del sodalizio, evidenziando alcune perplessità e criticità e, si è augurato che “sia veramente Buona questa riforma, ma – ha aggiunto – lo si può dire solo dopo, vedendo i risultati!” “Non si torna indietro!” Ha replicato dal canto suo la dirigente Franzese che ha ascoltato tutti gli interventi. “La Buona Scuola – ha detto – è una scommessa. Ci saranno certamente dei cambiamenti da apportare e, sicuramente tanti contenziosi, ma noi non disperiamo. La legge è una nuova riorganizzazione, ci sono tanti tasselli da mettere insieme: i dirigenti saranno autonomi e avranno una grande responsabilità nel gestire le risorse umane per qualificare l’offerta formativa della scuola che dirigono, ma – ha concluso – devono ovviamente farlo in modo oggettivo”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru