news archivio

Capua. L'Europa scopre Tony Tammaro ed è subito amore: l'intervista. Sabato concerto al Ricciardi


E’ un onore per noi di www.v-news.it poter intervistare un artista ormai nei cuori non solo dei campani ma di tutti gli europei. Eh si perché mentre tutti se ne vogliono “fuire’” (scappare) da questa Europa, Lui, il grande Tony Tammaro, con la sua ultima tournée si è esibito nientepopodimeno che a Londra (prossimamente anche a Barcellona). Vette altissime per il “Re dei tamarri” che sabato 18 febbraio sarà in concerto al Teatro Ricciardi di Capua con la sua grande band composta da Nino Casapulla al piano e programmazioni, Tony Martuccelli alla batteria, Luciano Aversana alla chitarra ed Egidio Abbruzzese al basso.
“Maestro” Tammaro certo che ne ha fatta di strada col suo “Trerrote”  … e’ arrivato a Londra! Ci racconti questa esperienza e le sue emozioni….
“Sembrava di essere a Napoli. I pochi inglesi presenti ci guardavano come fossimo marziani. Alcuni di loro, alla fine mi hanno fatto i complimenti. In particolar modo Steve, il proprietario del ‘Water Rats‘. Mi ha detto in inglese stretto: << Non ho capito molto della tua musica, ma ho visto che rendi felice la gente, questo vuol dire che sei un artista >>”.
Fans in delirio, accoglienza calorosa da parte dei tanti italiani all’estero (spesso sempre per il solito lavoro che manca) ma con il cuore e la testa sempre qui in Italia. Qual è il segreto di questo incredibile successo?
“I ragazzi che sono venuti a vedermi a Londra sono gli ex bambini che ho cresciuto con Tamarradio, il mio programma definito ‘cult’ che andava in onda nella stagione 1999/2000. In molti mi hanno detto che a Londra stanno facendo solo un’esperienza. Mi hanno assicurato che torneranno qui e (questo è quel che penso io) qui faranno grandi cose”.

Dalla “Prima cassetta di Musica tamarra” sempre una “hit” dietro l’altra. Da “Supersantos” a “Teorema”, da “Mio fratello fuma a scrocco” a “Il Parco dell’amore” e tantissime altre che ormai fanno parte della cultura musicale e popolare campana e non solo. Non a caso la critica negli ultimi tempi sta rivalutando molto il suo repertorio. A quale dei suoi successi è legato di più?
“Sono legato a Patrizia che fu un momento di rottura con la Napoli oleografica e talvolta melensa degli anni ’80. Più che altro mi riconosco il merito di aver fatto ridere i napoletani dei loro stessi difetti, cosa non facile per un popolo orgoglioso come il mio”
Dunque Maestro lei pensa sempre a … “Patrizia”…
“Sono anni che tutti mi chiedono: ‘chi era Patrizia?’ In realtà non esiste, è un personaggio di fantasia. Piuttosto voglio approfittare dell’occasione per salutare gli abitanti di Baia Domizia che hanno saputo rivalutare il loro territorio dopo i danni prodotti dall’esodo in massa verso il litorale domizio dopo il terremoto dell’80”

Il suo tour sta riscuotendo un grandissimo successo, merito anche del lavoro dei musicisti che l’accompagnano. Com’è il feeling tra voi?
“Sono anni che suoniamo insieme e abbiamo raggiunto un buon impianto sonoro nei concerti. Senza nulla togliere agli altri musicisti della band, il mio pupillo resta comunque Luciano Aversana. È il primo chitarrista che conosco che suona alla mia maniera. Con lui sul palco, la chitarra posso anche non suonarla”.
Oltre alla tournée ha altri progetti in cantiere?
“A fine marzo uscirà il film di Stefano Incerti ‘La parrucchiera’ in cui reciterò accanto a Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra. Ad aprile partirà il tour e nel frattempo sto scrivendo i brani per il prossimo album che si intitolerà: ‘maestro’, visto che da un po’ di tempo la gente mi chiama così”.
Per concludere possiamo dire che “L’attesa del tamarro è essa stessa tamarragine” ? Lo provano i suoi inossidabili “tamarri” che la seguono ovunque…
“In realtà quella cosa che nel corso degli anni abbiamo definito ‘tamarraggine’, alla fine si è rivelata nel mio pubblico sotto forma di goliardia e gioia di vivere fine a se stessa. La differenza tra me e Vasco è che ai suoi concerti i fans gridano, invece i miei ‘alluccano’. Vi saluto dicendovi che il bene che voglio ai giovani è immenso…ma credo che la cosa sia reciproca”.
Per conoscere le date dei concerti di Tony Tammaro e la sua band è possibile visitare il sito internet www.tonytammaro.com o la pagina Facebook ufficiale dell’artista.
Photo by Alfredo Buonanno


Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.