• Gio. Ott 28th, 2021

Casagiove. Giovani Democratici, ieri la conferenza. Ecco com'è andata

DiThomas Scalera

Gen 14, 2017


CASAGIOVE. I Giovani Democratici hanno inaugurato il loro “Spazio d’Ascolto”, successo di pubblico per la conferenza di ieri, tanti i giovani casagiovesi interessati, ma soprattutto bella l’area che si respirava ieri sera all’interno del circolo politico. Si dice molto contento il Segretario dei Giovani Democratici di Casagiove, Marco Macca in merito alla meravigliosa iniziativa di ieri. Il gruppo dei Giovani Democratici, ha voluto lanciare una splendida innovazione politica aprendo le porte della sezione locale alla cittadinanza giovanile, oggi ribadisce il segretario Macca i giovani come me, sono la base futura per il costruttivo dinamismo politico. “Afferma ancora la responsabile della pubblica istruzione la presidentessa del circolo cittadino Francesca Mastroianni – la caratteristica nostra dovrà indicare una vera radicale rivoluzione, con questa iniziativa ribadisce la Mastroianni dovremo eliminare con il buon lavoro quella sorta di autoreferenzialità derivante da una presunta superiorità morale rispetto ai giovani, il che ha spesso portato ad assurdi atteggiamenti di rigetto verso chi legittimamente ha tentato più volte di avvicinarsi alla politica, ed ha trovato le porte malevolmente chiuse”. A conti fatti, analizzando la situazione creatasi a Casagiove i giovani come noi hanno deciso di avvicinarsi alla politica dei GD e di lavorare per il bene della città, senza chiedere particolari privilegi. Dai giovani si deve ripartire. “Il Partito Democratico deve assestarsi con i giovani e li deve classificare in base ai valori umani afferma Macca, solo così il partito potrà aprirsi verso nuovi oirzzonti. Da segretario dei Giovani Democratici di Casagiove- continua Macca- mi preme difendere tutti quei ragazzi e quelle ragazze che hanno deciso di avvicinarsi all’organizzazione giovanile proprio per il pragmatismo e l’apertura che stiamo dimostrando sul campo ogni giorno. Dobbiamo batterci contro l’abusivismo politico, dobbiamo guardare prima ai problemi della città che al tesseramento del PD, noi giovani democratici siamo onorati di definirci i precursori di una splendida demagogia politica!” La speranza del nuovo circolo dei Giovani Democratici riferisce il responsabile dell’organizzazione Alessio Paciello che si inizi a lavorare per il bene del territorio, poiché la politica va fatta sempre per i cittadini e mai per se stessi ed i cittadini hanno problemi più seri delle beghe politiche interne. Credono inoltre che sia giusto avere un partito forte e che faccia squadra per il bene del territorio e che l’esperienza e la vicinanza di ognuno potranno aiutare i giovani a crescere e lavorare bene perché, con un futuro da costruire, non si può fare a meno del contributo che chiunque sia disposto a dare. A questo proposito bisognerà sempre interpretare la vicinanza ed il sostegno delle vecchie generazioni politiche. I punti che i giovani hanno suggerito per costruire la base politica per il benessere cittadino sono: 1)Ripristino rete wi-fi 2)Biblioteca comunale 3)Infrastrutture sportive 4)Villette comunali 5)Riqualificazione del centro storico 6)Ripristino Quartiere Militare Borbonico 7)Laboratori del mestiere 8)Formazione politica 9)Ipnfrastrutture Formazione nelle scuole. Ci proietteremo portando avanti queste idee in questo nuovo anno con l’obiettivo di continuare a coinvolgere la nostra generazione facendo comprendere che la “politica” è una realtà di tutti. Il segretario Macca conclude i lavori con questo splendido aforisma che regala ai giovani in sala lo spirito del vero dinamismo politico. Non c’è modo migliore per definire il futuro con questo pensiero di Victor Hugo: “L’avvenire è la porta, il passato ne è la chiave”. Con questo vogliamo dire che chi ha seminato nel passato, forse ha trovato la chiave per aprire le porte ai suoi sogni e ai suoi obbiettivi.”La conferenza si è poi chiusa con un dolcissimo rinfresco preparato dalla presidentessa locale del circolo cittadino Francesca Mastroianni.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru