• Mer. Ott 20th, 2021

Casagiove. Referendum costituzionale, il PD e i GD chiudono la campagna elettorale a favore del Sì

DiThomas Scalera

Dic 2, 2016

15203126_1324990867552860_8264577533057135454_n

CASAGIOVE. Grande affluenza di pubblico ieri sera nel noto locale Fiaba Lounge di Casagiove, dove il Partito Democratico Casagiovese, e i Giovani Democratici hanno chiuso la campagna elettorale per il Referendum Costituzionale del 4 Dicembre. Il dibattito è stato aperto da Nicola Lombardi, coordinatore della segreteria regionale dei G.D. della Campania. Il giovane politico ha salutato la platea ed ha presentato l’Onorevole Lucia Esposito per il primo intervento. Il referendum costituzionale del 4 dicembre “non è il congresso del P.D”. Lo ha sottolineato nel suo intervento l’Onorevole Lucia Esposito presidentessa del P.E.S. durante il suo discorso, l’Onorevole ha aggiunto: “Per il congresso, chi lo vuole fare deve aspettare il 5 dicembre. E comunque speriamo che oltre a noi lo facciano anche gli altri, invece di stare dentro un blog”. Lucia Esposito nel suo discorso ha poi affermato : “Io non sono in grado di restare nella palude. Uno sta al potere finché può cambiare. Se dobbiamo lasciare le cose come stanno, vengano altri che sono bravi a galleggiare, rendendo comica la politica italiana”.

“Il Governo Renzi nei primi mille giorni a messo a posto il passato, dando una seria immagine positiva dell’Italia.”
Secondo Lucia Esposito la riforma costituzionale “è un treno che ripassa tra 20 anni, se ripassa. Non credo che troverete un solo politico disposto a ridursi lo stipendio e i posti…”.
Dopo l’intervento di Lucia Esposito, che ha chiuso il suo dibattito invitando tutti i presenti a votare “Si”, ha preso la parola il consigliere regionale Gennaro Oliviero che ha aperto il suo intervento con questa introduzione: “Abbiamo una grande occasione per cambiare la politica italiana”, ha insistito Oliviero, “finalmente siamo ad un punto meraviglioso. L’Italia si semplifica. Finalmente fa questo salto”. Ma “il cavallo sembra aver paura di fronte all’ostacolo”, ha osservato, il consigliere: “abbiamo un futuro dove siamo protagonisti, lo vedranno i nostri figli, perché dire no?”. Poi ha assicurato: “Se superiamo l’ostacolo” del referendum, “saremo protagonisti in Europa e nel mondo”. Il consigliere regionale Gennaro Oliviero prima del suo discorso, ha incontrato una delegazione di lavoratori del il consigliere insieme ai vertici regionali e locali dei G.D., ha promesso l’impegno per la situazione che riguarda il lavoro, promettendo dopo il Referendum, una riunione con l’Assessore regionale al Lavoro Sonia Palmeri. Il consigliere ha dichiarato tutto il suo appoggio ai lavoratori del . Il dibattito è stato poi chiuso dal senatore Franco Mirabelli commissario della Federazione Provinciale politica di Caserta del P.D., il Senatore ha insistito parlando nel suo intervento della netta separazione che c’è da fare tra la riforma costituzionale, e la delicata legge elettorale, dichiarandosi per altro “d’accordo con il documento del PD” per la modifica dell’ Italicum. “In questi mesi abbiamo lavorato per portare l’Italia fuori dal pantano”, ha sottolineato Mirabelli: “Abbiamo fatto un sacco di errori, ma anche molte cose buone. Dico che se dobbiamo lasciare le cose come sono, allora vengano altri: i professionisti della “fantomatica politica”. Il dibattito è stato chiuso dal segretario politico della sezione locale Giuseppe Nardo, che ha ringraziato tutta l’amministrazione comunale, e tutti i cittadini intervenuti all’incontro. Il Segretario Nardo, insieme a Marco Macca, segretario locale politico dei G.D. , hanno invitato i cittadini presenti all’incontro ad essere ponderati, ma soprattutto ad essere determinati per la scelta politica del “Si”, i due politici locali hanno affermato che il 4 dicembre si giocherà una partita importante per il futuro dell’Italia. Sullo stesso pensiero dei due politici locali anche il sindaco di Casagiove, Roberto Corsale, che ha ringraziato il Partito Democratico per l’invito, ma soprattutto ha ribadito che la scelta del Si è importante per assicurare un futuro più significativo alla nostra nazione, tutto questo afferma Corsale può avvenire con la totale valorizzazione della politica, per far si che questo accada bisogna partire da un obbiettivo importante: “I Giovani”. Corsale si riferisce ai giovani affermando che loro sono il futuro della vera politica che conta. La serata si è conclusa poi con un prelibato rinfresco offerto dal Partito Democratico a tutti i cittadini che erano presenti all’incontro.

Giacinto Di Patre

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru