• Sab. Ott 16th, 2021

Casal di Principe. Arrestato 34enne: ha tentato di estorcere denaro ai genitori. Ecco per cosa

L’uomo è accusato anche di maltrattamenti in famiglia

CASAL DI PRINCIPE. Nella tarda serata di ieri, a Casal di Principe, i Carabinieri della sezione radiomobile del locale Comando Compagnia hanno tratto in arresto, per tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia L.R. 34 anni, del luogo.

A richiedere l’intervento dei militari dell’Arma sono stati il 65enne padre e la 61enne madre dell’arrestato che, nonostante le minacce si sono rifiutati di consegnare al figlio denaro da spendere nel gioco d’azzardo.

I Carabinieri, una volta raggiunta l’abitazione hanno bloccato l’uomo mentre ancora tentava di estorcere con ingiurie e minacce di morte, denaro ai genitori. A dire dei familiari, il 35enne, nel corso del tempo, con tale atteggiamento era riuscito a ricevere la somma complessiva di 1.600 euro poi sperperata nel gioco d’azzardo.

L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Gioco d’azzardo

Il gioco d’azzardo, secondo l’ordinamento penale italiano, è una tipologia di gioco nel quale ricorre il fine di lucro e la vincita o perdita è completamente o quasi aleatoria. Esso consiste nello scommettere beni, perlopiù denaro, sull’esito di un evento futuro: per tradizione le quote si pagano in contanti.

Questo evento può verificarsi nell’ambito di un gioco di società come la roulette o di una gara, come le corse dei cavalli, ma in linea di principio qualsiasi attività che presenti incertezza sul risultato finale si presta a scommesse a scopo di lucro e quindi può essere oggetto di gioco d’azzardo.

Uno dei modi in cui il gioco d’azzardo può essere svolto è tramite i casinò. Giochi tipici dei casinò sono: roulette, blackjack, chemin de fer e slot machine, quest’ultime si trovano ormai in quasi tutti i bar e i locali pubblici. Un altro modo in cui il gioco d’azzardo può essere svolto è la scommessa. Viene effettuata tra due o più giocatori su un evento esterno ai giocatori, ossia la scommessa non deve riguardare la volontà di uno dei giocatori altrimenti si parla di affronto. Le scommesse più diffuse riguardano l’ambito sportivo ma si può scommettere in ogni campo. Le agenzie di scommesse possono esercitare la loro attività su tutto il territorio nazionale.

Gioco d’azzardo patologico

Il gioco d’azzardo può diventare una vera e propria patologia, detta gioco d’azzardo patologico, diagnosticabile e curabile attraverso un’adeguata psicoterapia. Questa patologia spinge a giocare in maniera compulsiva, per vivere l’eccitazione del rischio, che spesso è tanto più forte quanto più alta è la posta: anche se le persone sanno come funziona il mondo del gioco d’azzardo, continuano a giocare senza riuscire a fermarsi, che stiano vincendo o perdendo, finché non hanno perso tutto. Per questo spesso si ritiene che il malato di gioco d’azzardo non giochi per vincere, ma per perdere.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale