• Ven. Ott 22nd, 2021

Casal di Principe. Riciclaggio di auto di lusso per il clan dei Casalesi: 7 condanne

DiThomas Scalera

Nov 3, 2015

tribunale_napoli-3

CASAL DI PRINCIPE. Associazione mafiosa, estorsione, armi e riciclaggio di auto per conto del clan dei Casalesi. Si é concluso anche il secondo grado di giudizio per Andrea Valentini, Giovanni  Pirozzi, Pasquale Rinaldi, Salvatore Orabona, Luigi Domenico Petrecca, Carlo Tagliafierro, Luigi Del Prete, Nicola Pota e Domenico Menditto. A conclusione del rito abbreviato il gip del tribunale di Napoli Oriente Capozzi, un anno fa, condannò tutti gli imputati. Ieri, invece, la I sezione della Corte di Appello ha assolto Valentini e Del Prete, riformando le pene per tutti gli altri ad eccezione di Pota e Menditto. Nel dettaglio sono stati condannati Pirozzi a cinque anni, Rinaldi a tre anni e quattro mesi, Orabona a cinque anni e nove mesi, Petrecca a due anni e quattro mesi, Tagliafierro a tre anni e quattro mesi. Confermata la condanna di primo grado a sei anni, a testa, per Pota e per Menditto. Nel collegio difensivo gli avvocati Mario Griffo e Gaetano Laiso. L’ordinanza da cui é scaturito questo processo porta la firma del gip Alberto Capuano e ruota anche attorno al presunto riciclaggio di automobili di elevato valore, con la complicità di imprenditori del basso Lazio e la distribuzione dei veicoli anche in Calabria. Il riciclaggio, secondo la Procura, avveniva reimmettendo in circolazione, sul territorio nazionale ed estero, autovetture provento di furto, successivamente alla contraffazione di documenti di circolazione, delle targhe, dei dati identificativi, l’occultamento e soppressione delle targhe originarie, in modo da creare corrispondenza tra i dati identificativi degli autoveicoli e mascherarli con veicoli effettivamente circolanti nei paesi d’origine ovvero privi di qualsiasi collegamento con l’originale titolare. I veicoli venivano poi venduti sul territorio nazionale ed esportati all’estero.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru