• Mer. Ott 20th, 2021

Casal di Principe. Il 1964 si avvicina alla sfida di Coppa Campania

DiThomas Scalera

Feb 1, 2017


E’ tutto pronto allo stadio ‘Comunale’ di Casal di Principe per la gara valida per i quarti di Coppa Campania di Seconda categoria tra Casale 1964 e il Castelpoto, piccola cittadina della provincia di Benevento che conta poco più di 1200 abitanti. La formazione cara al presidente-allenatore Enricomaria Natale scenderà in campo alle 14.30 per cercare di mettere subito una prima ipoteca sul passaggio del turno visto che poi capitan Roger Ferraro e compagni dovranno giocare anche in trasferta il prossimo mercoledì 18 febbraio. Se in campionato il Casale 1964 non riesce a decollare lo stesso non si può dire in Coppa Campania. I ragazzi di Casal di Principe continuano a sperare nella vittoria della manifestazione per alzare al cielo il trofeo ma anche perché la squadra vincitrice conquista automaticamente la promozione in Prima categoria. E quindi perché non crederci? Il Castelpoto è una squadra da non sottovalutare. Nell’ultima gara di campionato ha vinto 2-0 contro il Santa Maria a Vico ed è attualmente al secondo posto nel girone B di Seconda categoria ad appena tre punti dalla capolista Juventina Circello. Ma il Casale 1964 ha dimostrato che quando gioca al massimo può battere chiunque. E quindi testa alta e petto in fuori: ricordiamoci che il Casale 1964 rappresenta una città e un popolo!

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru