Casal di Principe. Concorso Ds 2011, Corvino scrive al Ministro Giannini

EVENTI IN EVIDENZA
Elisabetta Corvino

Elisabetta Corvino

CASAL DI PRINCIPE. Lettera aperta di Elisabetta Corvino, Consigliere Comunale di Casal di Principe, al Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini: I Ricorrenti del Concorso Ds 2011 non sono diversi davanti alla legge!

Questo è quanto è stato espresso al Ministro durante la sua visita a San Leucio, quando la Corvino ha parlato con  il Ministro e si è fatta portavoce delle istanze di tutti i ricorrenti del Concorso 2011, ottenendo l’impegno da parte del Ministro di prendere a cuore la vicenda. La missiva che segue è stata inviata per ringraziarla del suo impegno e per sollecitarla  a sanare definitivamente la questione Concorso Ds 2011.

Alla cortese attenzione del Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini

Egregio Signor Ministro

Sono Elisabetta Corvino, educatrice,  giurista e Consigliere Comunale di Casal di Principe. Le scrivo a nome di tutti i ricorrenti d’Italia del Concorso Ds 2011.

Nella serata del 17 novembre ho avuto l’opportunità di parlare con Lei nella splendida cornice del Belvedere di San Leucio  e di farmi portavoce del disagio  e delle aspettative di tutti i ricorrenti italiani  del concorso DS 2011.

Sono rimasta molto entusiasta delle Sue parole, dell’impegno e della positività  da Lei espressi,  nella soluzione delle problematiche che si perpetrano già da 5 anni.

La grave situazione dei ricorrenti del Concorso Ds 2011 oggi appare ancora più difficile, perché ai molteplici ricorsi amministrativi  si é aggiunto il peso, nella regione Campania, del rinvio a giudizio dei membri delle commissioni esaminatrici, accusati dalla Procura di Napoli di associazione a delinquere, falso e abuso d’ufficio, con  conseguenti maxi costituzioni in giudizio da parte  di cittadini,  associazioni e  comitati. membri

L’ultimo atto di questa triste  pagina di storia  viene scritta dalla Legge 13.7.2015 n. 107, che ha previsto, ai commi 87 e 88 lo svolgimento di un corso intensivo di formazione volto all’immissione nei ruoli di dirigente scolastico per i soggetti che avevano un ricorso pendente relativo al Concorso 2004/2006, escludendo clamorosamente i ricorrenti del Concorso 2011.

Viviamo l’umiliazione di sentirci diversi davanti alla legge perché non comprendiamo  la differenza tra la pendenza del 2004/ 2006 e quella del 2011,   essendo  ricorrenti  che si trovano nelle medesime condizioni: contenzioso pendente per essere stati  ingiustamente fermati dopo aver superato la prova preselettiva, unica prova oggettiva, legittima e ritenuta valida da tutte le sentenze definitive pronunciate da tutti i tribunali  amministrativi.

Attendiamo fiduciosi che Lei Signor Ministro  predisponga, così come mi ha rassicurato, un  intervento urgente che sani definitivamente la questione Concorso Dirigenti scolastici 2011  e che riconosca ai ricorrenti del 2011 gli stessi diritti dei ricorrenti del 2004 e del 2006, in quanto si trovano in situazioni identiche.

Confido molto nella Sua disponibilità  e La ringrazio  da parte di tutti i  ricorrenti d’Italia che per la prima volta si sono sentiti ascoltati dalle Istituzioni e si sono sentiti finalmente uguali davanti alla legge come lo sono tutti i cittadini italiani nella meravigliosa formulazione del principio di uguaglianza che è consacrato nella nostra Costituzione!

Con stima

Elisabetta Corvino

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.