• Gio. Ott 28th, 2021

Casapesenna. Estorsione aggravata dal metodo mafioso: Diana condannato a 5 anni di reclusione

DiThomas Scalera

Gen 21, 2016

Costatino Diana e Michele Zagaria
Costatino Diana e Michele Zagaria

CASAPESENNA. La Polizia di Stato di Caserta ha eseguito un provvedimento di carcerazione nei confronti di Costantino Diana, 37enne, condannato alla pena di 5 anni e 2 mesi di reclusione per estorsione aggravata dal metodo mafioso. Gli uomini della Squadra Mobile hanno rintracciato l’ uomo a Casapesenna dove lo hanno arrestato in esecuzione di un provvedimento, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli. Costantino Diana, affiliato al Clan dei Casalesi – fazione Zagaria, fu arrestato, insieme ad altri esponenti del clan, dagli uomini della Squadra Mobile casertana, nell’ ambito dell’ operazione Thunderball, con cui venne messo in luce il potere criminale del clan, nonostante l’ arresto di Michele Zagaria, che aveva ripreso, in maniera capillare l’ attività estorsiva. In particolare emerse un tentativo di estorsione nei confronti di un imprenditore della ristorazione di San Marcellino al quale era stato richiesto un versamento di 3 mila euro in tre rate con scadenze a Natale, Pasqua e Ferragosto. Le somme raccolte con le estorsioni venivano utilizzate per “sostenere” gli affiliati ed i loro familiari.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru