• Gio. Dic 8th, 2022

Casapulla c’è: “La città è piombata in uno stato di abbandono e di degrado”

Comunicato stampa del gruppo Casapulla c’è

L’attività di manutenzione ordinaria è completamente scomparsa dall’agenda dell’amministrazione Lillo: mentre si sognano progetti milionari, Casapulla è piombata in uno stato di abbandono e di degrado. Ne è un esempio lampante il cimitero dove sarebbero necessari interventi di pulizia radicali per dare il giusto decoro ad un luogo sacro dove è conservata la memoria dei nostri cari e della nostra comunità. Sono numerosissime le segnalazioni e le lamentele che raccogliamo da parte dei cittadini che chiedono rispetto per il nostro cimitero, così come sono tantissimi i casapullesi che ci hanno evidenziato come la spazzatrice non passa con regolarità per le strade del paese con tutte le conseguenze che la cosa comporta. Siamo preoccupati, poi per la mancata pulizia delle caditoie che, con le prime piogge potrebbe portare ad allagamenti e disagi per i nostri concittadini facilmente evitabili con un’adeguata attività di manutenzione. Ma lo specchio dell’inattività dell’amministrazione è nel palo della luce e dalla pensilina della fermata dell’autobus distrutti da un temporale che si trovano sulla nazionale Appia. Sono mesi che si attende il ripristino di entrambe invano. Soprattutto la mancanza della pensilina crea tantissimi disagi sia ai giovani che agli anziani costretti ad aspettare il pullman al sole o sotto la pioggia. Ci auguriamo che questo stallo possa sbloccarsi nell’interesse del nostro Paese, in caso contrario rinnoviamo l’invito ai componenti della maggioranza a fare le opportune riflessioni.
Lo dichiarano i consiglieri del gruppo Casapulla C’è Michele Sarogni, Anna Di Nardo, Margherita Mastroianni e Francesco Trepiccione.

Print Friendly, PDF & Email
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa