Antica Terra di LavoroCronacaNewsSanta Maria Capua Vetere

Casapulla, ventiquattrenne morto in un incidente. Il dolore degli amici: “Buon viaggio fratello”

Gli amici: “Tutto assurdo, non può essere successo davvero a te”

Tanta la disperazione da ieri nella cittadinanza di Casapulla

CASAPULLA. La sua risata, la sua simpatia, la sua gioia, la passione per la ginnastica ed i motori e per la guida che alla fine gli ha tolto la vita sulla maledetta Variante provinciale che collega Caserta a Santa Maria Capua Vetere. Antonio morto ieri per aver perso il controllo della motocicletta poco prima dello svincolo, ha perso totalemente il controllo della moto, forse a causa della velocità sostenuta che secondo gli agenti della polizia locale di Santa Maria Capua Vetere).  ha causato la morte del giovanissimo.

L’impatto violentissimo contro il guard-rail ha fatto sobbalzare il giovane motociclista a circa venti metri, scaraventandolo al suolo, mentre le due sezioni della moto invadevano la carreggiata. Alcuni automobilisti, nel sopraggiungere nella medesima direzione, hanno lanciato l’allarme ed allertato i soccorsi che rapidamente si sono precipati sul posto. La notizia, ma soprattutto l’incidente ha sconvolto ieri l’intera cittadinanza, gli amici sono disperati, tanti i messaggi sulla sua pagina di facebook. “Eri bello, intelligente, solare, dinamico, amichevole, divertente, sportivo e statuario – ha scritto Vincenzo – Potrei scrivere milioni di parole e tutte belle. Sei andato via troppo presto, ingiustamente, come accade sempre per le belle persone come te”. Carmine, pubblicando una foto su facebook ha scritto, mi hai distrutto: “Mi hai completamente distrutto il cuore fratello”. Questi sono i pensieri che da ieri sono presenti sul profilo del ragazzo, un ragazzo che nonostante la giovane età aveva chiaro il suo futuro da trascorrere con la sua famiglia, gli amici, la fidanzata e le sue passioni e la dedizione per il suo lavoro. Quando la notizia mi è arrivata ieri scrive un nuovo amico, non ci credevo. “Sono crollato. Voglio ricordarti solare, dinamico e disponibile con tutti” Nessuno riesce ancora a credere alla notizia di cronaca accaduta. “Vorrei solo che adesso entrassi da quella porta raccontandomi come è andata la giornata di ieri. Facciamo finta che sia solo un brutto incubo – sono le parole scritte da un amico Giuseppe che considerava Antonio come un valido esempio di vita -. È tutto assurdo, non può essere successo davvero a te”. Parole a cui si aggiunge la rabbia della comunità e di quanti non possono credere sia finita così, una domenica pomeriggio su una strada come tanti. 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.