• Gio. Mag 19th, 2022

Il Segretario della Ugl Caserta Ferdinando Palumbo: “Chi globalizza la mozzarella è un nemico del territorio”

Sarà un 1 Maggio identitario quello della Ugl Caserta, da trascorrere all’insegna del territorio e dei suoi simboli. Una task force, quella del sindacato di Piazza Ruggiero, iniziata il 29 Aprile, allorquando il Segretario Ferdinando Palumbo ha fatto visita al coordinamento unitario di difesa del patrimonio bufalino, riunito in presidio permanente sotto il monumento ai caduti. Loro – ha postato sulla sua pagina ufficiale – portano avanti una battaglia a tutela di un prodotto e soprattutto di un marchio che è la prima e più importante immobilizzazione immateriale del territorio. La nostra mozzarella assicura migliaia di posti di lavoro buono, anche io mi batterò per la dignità degli addetti e per la messa in sicurezza del prodotto. Nel pomeriggio del 30 rendez-vous col responsabile della Unione Generale Consumatori Luca Tortora col quale è stata definita una strategia comune tesa a coniugare la qualità, la sicurezza dei consumatori e la difesa delle produzioni. “Una cosa deve essere chiara” hanno dichiarato un una nota congiunta “se qualche sciacallo proverà a scippare la mozzarella dal casertano, che si caratterizza proprio per le bufale e per il loro latte, per trasformarla in qualcosa di diverso da sacrificare sugli altari dei mercati globalizzati, troverà in noi un agguerrito avversario. È questa una filiera artigianale e locale che non regaleremo al sounding. Abbiamo ascoltato le ragioni degli allevatori, sappiamo che la brucellosi è un’emergenza anche per loro, proprio per questo tengono a garantire le analisi ai capi di allevamento e la salute del bestiame. Lunedì sera saremo con loro in piazza.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa