• Gio. Ott 21st, 2021

Caserta. Aggressione a capotreno: identificati 10 giovanissimi, molti minorenni

DiThomas Scalera

Ago 29, 2015

stazione caserta

CASERTA. Dieci giovani tra i 14 e 22 anni, tra i quali 4 ragazze, ritenuti responsabili dell’aggressione al capotreno avvenuta due sere fa sul convoglio di Trenitalia Napoli-Caserta e della devastazione della stazione di Casoria (Napoli), sono stati identificati e denunciati dai carabinieri. Altri due ragazzini non imputabili (uno di 11 anni, un’altra di 13), ritenuti componenti del gruppo di aggressori, sono stati segnalati al Tribunale per i Minorenni di Napoli. Tra i dieci denunciati figura anche il figlio quattordicenne di un pregiudicato, in carcere per associazione di stampo camorristico ed estorsione. L’uomo, attualmente in carcere, è ritenuto affiliato al clan Moccia.
I carabinieri stanno ora cercando di accertare quale sia stato il movente della violenta aggressione scattata dopo il rimprovero del capotreno: l’uomo ha riportato escoriazioni guaribili in due giorni. Quando il convoglio era ancora fermo nella stazione di Casoria i giovani, scesi dal treno, si sono armati di “sanpietrini” e di un bastone di legno, strappato da una panchina. Nel tentativo di entrare nella motrice, dove il ferroviere si era rifugiato per sfuggire all’aggressione, i giovani hanno infranto il vetro della porta di accesso, danneggiato una fontana, un secchio per rifiuti e una panchina.

Fonte: Casertanews.it

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru