Dom. Mag 31st, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Caserta. Alberi da potare e Villetta di Padre Pio da pulire, la protesta dei cittadini

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

CASERTA. A seguito di continue segnalazioni pervenute da parte di residenti allo Sportello del Cittadino – Cisas, la Segreteria della Cisas segnala all’Amministrazione comunale la necessità che si dia inizio alle operazioni di controllo dei grossi alberi, alcuni pericolanti, per evitarne la caduta improvvisa. Necessita anche la potatura dei rami, che spesso non consentono il passaggio dei pedoni oppure l’apertura delle finestre.

A tale proposito, si ricorda che nel periodo di Ferragosto dello scorso anno alcuni grossi alberi improvvisamente caddero ostruendo tutta via Camusso, prima del denominato ponte di Ercole. Fortunatamente solo per qualche secondo gli alberi non caddero sull’auto su cui erano due dirigenti della Cisas.

La stessa fortuna ebbero, lo stesso giorno ed ora, due ragazze in Smart provenienti da Caserta e dirette verso Casagiove. Si salvarono solo perché la loro auto si ribaltò sul marciapiede prima del ponte di Ercole.

Lo Sportello del Cittadino – Cisas pone anche l’attenzione sulla mal tenuta Villetta di Padre Pio, al centro di Caserta, sia per la sicurezza dei numerosi frequentatori che per la pulizia e la potatura dei rami.

Si ricorda che vi era stato in proposito un impegno da parte del Comune ma tutto è continuato come prima o peggio di prima.

C.S. Sportello del Cittadino – Cisas

Leggi anche:

Caserta. Biodigestore in località Ponteselice, la Cisas: “Opportuno un referendum”

Caserta. Dossier della Procura consegnato alla commissione ecomafie, Moronese (M5S): “Degrado ambientale gravissimo”

 

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Open

Close