Ven. Mag 29th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Caserta. Alitalia, bocciato dai lavoratori l’accordo a perdere. La solidarietà della Cisas

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

CASERTA. La più viva solidarietà ai lavoratori dell’Alitalia, che hanno bocciato l’accordo Società, Governo e Sindacati, arriva da parte della Confederazione Cisas.

I lavoratori, con molta dignità, hanno votato contro un accordo a perdere – tra l’altro anche sponsorizzato da qualche sindacato – che prevedeva il licenziamento di migliaia di dipendenti e notevoli tagli alle loro retribuzioni.

Se i lavoratori col referendum non avessero bocciato l’accordo, i contribuenti italiani avrebbero dovuto sborsare altri miliardi per pagare la cassa integrazione ed altri ammortizzatori sociali. Quindi, secondo la Cisas, nessun nuovo aiuto di stato all’Alitalia, anche perché in passato gli aiuti alla società Alitalia si erano fatti sentire abbastanza fortemente sulla pelle dei contribuenti, godendo i dipendenti del trasporto aereo anche di un apposito fondo speciale.

La Confederazione Cisas chiede che non siano sempre i lavoratori a pagare le conseguenze di errori voluti da imprenditori, come nel caso dell’Alitalia. La Società, pur avendo goduto di una sensibile riduzione del costo della benzina e di un aumento notevole della percentuale delle persone trasportate, si è trovata in una situazione incredibile di grossa passività, di cui dovrebbe  rendere conto.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Open

Close