• Mar. Ott 19th, 2021

Caserta. Banda assalta un treno sulla tratta Napoli-Caserta: capotreno ferito e treno vandalizzato

DiThomas Scalera

Ago 28, 2015

stazione caserta

CASERTA. Da ieri sera il treno delle 19.51 Napoli-Caserta sarà scortato da agenti della Polizia Ferroviaria. Il finestrino danneggiato della cabina di guida. Da inizio anno le aggressioni al personale di Trenitalia in Campania sono state 25, di cui 13 sfociate in denunce. Soltanto un paio di settimane fa, il 9 agosto scorso, sullo stesso treno si era verificato un episodio analogo. L’ultimo fatto è di mercoledì sera con una banda che ha preso d’assalto il Napoli – Caserta: un capotreno aggredito, 300 passeggeri che impauriti e sgomenti hanno assistito alla scena, un treno vandalizzato fermo in officina e danni in stazione, questo il bilancio dell’accaduto.
Da una prima ricostruzione dei fatti, a bordo del treno c’era una ventina di teppisti intenti a devastare la penultima carrozza con sassi e bastoni, asportare un estintore e spiombare alcune porte. Il capotreno, allertato dai viaggiatori, ha raggiunto la vettura ed è stato preso a pugni e sputi. Inseguito dal branco, all’interno del treno e rifugiatosi nella cabina di guida insieme con il macchinista, è stato ferito alla mano da un sasso che ha frantumato il vetro della motrice. A quel punto il capotreno ha allertato le Forze dell’Ordine: erano da poco trascorse le ore 20. I teppisti hanno poi azionato i freni di emergenza fermando la corsa del treno nella stazione di Casoria, sono scesi ed hanno iniziato una fitta sassaiola contro il treno, all’indirizzo dei due ferrovieri. Una volta giunto in stazione, il branco di vandali ha continuato a far danni per alcune decine di minuti: ha divelto una fontana, distrutto le bacheche degli orari, i cestini porta rifiuti, le doghe delle panchine, i sifoni e le rubinetterie del bagno; infine si è dileguato prima dell’arrivo delle Forze dell’Ordine, giunte sul posto alle 20.35 circa.
Il capotreno e il macchinista si sono affidati alle cure del 118 mentre i passeggeri hanno proseguito il viaggio a bordo di bus sostitutivi messi a disposizione da Trenitalia. Il treno vandalizzato è stato trasferito in officina dove resterà fermo alcuni giorni per le necessarie riparazioni. Nella stazione di Casoria è presente un impianto di videosorveglianza. Le registrazioni sono state consegnate alle Forze dell’Ordine per gli approfondimenti investigativi del caso.
L’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Michele Mario Elia a nome di tutto il Gruppo esprime la solidarietà alle vittime dell’aggressione e a tutti coloro che si sono trovati in situazioni analoghe, ribadendo l’impegno con le Forze dell’Ordine ad assumere tutte le iniziative necessarie per tutelare chi svolge il proprio dovere durante l’attività di lavoro.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru