• Gio. Ott 21st, 2021

Caserta. Caso di meningite in città, Marino: “Il bambino sta meglio. Lunedì riapriranno le due scuole”

DiThomas Scalera

Gen 18, 2017
Carlo Marino

CASERTA. “Ho avuto un colloquio telefonico con la mamma del bambino casertano che è stato colpito dalla meningite e mi sono molto rasserenato. Il piccolo sta sensibilmente meglio, reagisce molto bene alle terapie e speriamo che presto possa fare ritorno a casa e a scuola. Alla mamma ho ribadito la massima vicinanza da parte del Comune, che continuerà a seguire la vicenda e farà tutto quanto in suo potere per garantire a tutti i piccoli studenti e alle loro famiglie la massima serenità e la totale sicurezza”. Così si è espresso il sindaco di Caserta, Carlo Marino, che oggi ha raggiunto telefonicamente la mamma del bambino casertano colpito nei giorni scorsi dalla meningite e attualmente ricoverato presso l’ospedale “Cotugno” di Napoli. Il primo cittadino ha reso noti i contenuti del colloquio in un video pubblicato sulla sua pagina facebook. Marino, poi, ha parlato anche dell’altro aspetto importante di questa vicenda, ovvero la sanificazione e messa in sicurezza delle aule dell’Istituto Comprensivo “Ruggiero – III Circolo” (plessi di via Benevento e via Montale), ovvero la scuola frequentata dal bimbo colpito dalla malattia. Proprio oggi il Comune ha incaricato una ditta specializzata che si occuperà di sanificare in maniera estremamente accurata tutti gli ambienti dell’istituto interessato. Questa operazione avverrà nella giornata di domani, giovedì 19 gennaio, e quindi gli ambienti potranno essere considerati completamente idonei ad ospitare le lezioni già da venerdì. Proprio il 20, però, cade la festività di San Sebastiano, mentre il sabato la scuola è normalmente chiusa. Pertanto il ritorno tra i banchi avverrà nella giornata di lunedì 23 gennaio. “Voglio tranquillizzare gli alunni e i genitori: la situazione è sotto controllo. In queste ore concluderemo le operazioni di sanificazione delle aule e lunedì tutti i bambini potranno tornare a scuola in totale sicurezza. Per quanto riguarda la chiusura, – ha aggiunto il sindaco – si è trattato di un provvedimento adottato a scopo precauzionale. Sono anche io padre, ho quattro figlie, e ho compreso il sentimento di apprensione dei genitori. Ora, dopo aver completato tutti i passaggi necessari, si torna a scuola e si riprende la vita in maniera regolare”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru