• Gio. Ott 28th, 2021

Caserta. Città più vivibile per qualche ora grazie a… Renzi, la pillola del giorno dopo

DiThomas Scalera

Nov 22, 2016

renzi-presidenza-consiglio

CASERTA. Sabato, 19 Novembre, Una giornata tutto ok per i casertani, che vorrebbero si ripetesse.
Piazza Vanvitelli e Piazza della Repubblica senza le solite auto in sosta perenne con strisce pedonali libere. In realtà tutto tranquillo e ben ordinato, contrariamente al solito.
Anche il questurino, in servizio all’ingresso secondario della Prefettura di solito distratto, scatta subito allorquando qualche auto cerca di sostare nella curva prefettizia, di solito intasata da auto in sosta.
Un merito particolare va al Comandate della Polizia Municipale. Negro, in divisa ed attivissimo, fa bella mostra di se all’angolo di Via Mazzini e Piazza della Repubblica.
Peccato non si sia potuto spostare anche all’angolo Via Mazzini e Piazza Vanvitelli, occupato da un grosso gazebo dell’antico e storico Caffè, che impedisce anche l’attraversamento delle strisce pedonali confinanti col gazebo, tra l’altro anche antiestetico.
Il Comune – addirittura dopo le ore 12 – invia un’apposita squadra per far togliere finalmente tutti i pesanti e brutti vasi di cemento che – da anni proprio all’angolo della Prefettura – impedivano il transito ad auto e pedoni.
Il sole splendente e la temperatura mite hanno fatto il resto per rendere più gradita la venuta di Renzi a Caserta per un comizio al vicino Teatro Comunale di Via Mazzini.
Grazie Renzi. Ritorna a Caserta, così renderai la città più vivibile anche se per qualche ora.
Caro Matteo, i casertani ti vogliono tanto bene anche se sembrerebbe il contrario dall’ottimo e predisposto servizio d’ordine nonché dalla massiccia presenza di poliziotti.
I casertani Ti aspettano, come anche richiesto dal Pd locale, che ha tanto bisogno di te.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru