Ven. Ott 18th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Caserta. Concerto di musica napoletana al Mantovanelli Art Lab, domani l’evento

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

CASERTA. Domani, sabato 29 settembre, presso il locale Mantovanelli Art Lab,

il chitarrista casertano Franco Mantovanelli, insieme ai due mandolinisti Andrea Beneduce e Luca Natale, emozionerà il pubblico con un concerto di canzoni napoletane antiche intitolato: “Napoli nobilissima in versi e musica”.

I brani saranno eseguiti in base ad uno schema cronologico a partire dall’opera del 1884 del grandissimo poeta napoletano Salvatore di Giacomo, “Napolitana”, per arrivare fino agli anni ‘ 50 del Novecento con la splendida “Surriento de’ nnamurate”.

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Franco Mantovanelli.

1. Perché avete deciso di organizzare questo evento improntato sulla musica napoletana?
La musica napoletana è il mio genere preferenziale, ma abbiamo scelto determinati brani per il fatto che si tratta di testi poco conosciuti. Voglio far conoscere una serie di brani molto belli che saranno eseguiti con arrangiamenti nuovi elaborati da me nel rispetto degli stilemi dell’epoca. Bisogna considerare che si tratta di canzoni classiche che appartengono al cosiddetto periodo d’oro della canzone napoletana, quindi fine ‘800 – inizio ‘900, quando i più gradi autori partenopei si dedicarono alla scrittura di testi in napoletano. Ho fatto un lavoro particolare e originale su questi brani.
2. Quali sono i suoi progetti per il futuro?
A fine ottobre si parte con la seconda stagione teatrale presso il teatro Jovinelli di Caiazzo. Saranno rappresentati bellissimi spettacoli teatrali a partire da quello di Lalla Esposito che si terrà il 28 ottobre. Inoltre, sto organizzando tanti altri concerti che si terranno ogni sabato presso il Mantovanelli Art Lab.

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open