Lun. Set 23rd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Caserta. Flaica CUB e Asl, svolto l’incontro in Prefettura. Ecco l’esito

2 min read

CASERTA. Si è tenuto oggi presso la prefettura di Caserta

il tentativo di conciliazione richiesto dalla FLAICA CUB  ai sensi di legge della 146/90 tra la nostra O.S. e le aziende GSI e CM aggiudicatarie dell’appalto di pulizia per l’intera ASL di Caserta.

Inoltre a rappresentare l’Asl di Caserta c’era il Direttore Amministrativo Dott. Blasotti  Amedeo e La Dott.ssa Di Lorenzo dell’UOC  Provveditorato economico..

Le società GSI e CM che gestiscono i due lotti dell’appalto in un ATI, hanno da subito chiarito che l’apertura della Legge 223/91 è stata fatta al solo scopo di procedere al passaggio di cantiere visto che il fine della gara è molto vicino ormai (fine novembre  prossimo).

La nostra O.S. ha chiesto per iniziare la discussione se ci fossero le garanzie occupazionali e di reddito per i lavoratori che già in passato avevano dovuto subire tagli di ore lavorate e di reddito in occasioni dei precedenti passaggi di cantiere.

L’Asl di Caserta per voce del dirigente Blasotti a confermato che non ci saranno ulteriori tagli di orari di lavoro e di salario ai dipendenti delle due societàche gestiscono l’appalto in ATI. Inoltre, a sua volta ha confermato che la prossima gara verrà fatta con una fotografia della situazione reale ed attuale delle lavorazioni,  per garantire ad ogni lavoratori di mantenere lo stesso reddito a parità di orario lavorato.

Nei prossimi giorni verrà predisposta un gara ponte che dovrebbe portare in primavera alla gara definitiva organizzata con la Consip.

La nostra O.S. alla luce del verbale sottoscritto nel quale si garantisce sia i livelli occupazionale che di reddito, dichiara chiusa l’agitazione.

Tutto questo servirà sicuramente per lavorare con molta più tranquillità, fermo restando che come O.S.  terremo  sempre alta la guardia visto il momento delicato che sta attraversando l’Asl di Caserta.

Segretaria FLAICA UNITI CUB Caserta

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open