• Sab. Ott 16th, 2021

Caserta. Freddo polare, tutelare gli anziani dai pericoli del gelo. I figli stiano attenti ai loro genitori

DiThomas Scalera

Gen 16, 2017


CASERTA. “Con il freddo polare di queste ultime settimane non abbandoniamo i nostri cari, perché rischieremo di perderli per sempre”. È l’appello che ci sentiamo tutti noi di lanciare per quest’inverno rigido che sta superando ogni previsione evidenziando la cattiva abitudine di abbandonare i genitori, e i parenti nelle case-ospizio. Riteniamo affermare che la vergognosa piaga dell’abbandono degli animali, mira a coltivare sempre di più una forte sensibilizzazione delle persone contro l’abbandono degli anziani, lasciati troppo spesso al loro destino negli ospizi, nelle case di cura e nelle abitazioni, abbandonati peggio degli animali da figli e nipoti che si preoccupano di portare in vacanza il loro cagnolino o il loro gattino lasciando a casa il povero ed inutile nonno. Il freddo gelido, come quello che stiamo notando in questi giorni, rappresenta una seria minaccia per la salute degli anziani, per quelle persone affette da malattie croniche e per i poveri senza tetto. Un’ondata di freddo intenso può causare patologie dannose per la causa del freddo: geloni, congelamento, ipotermia, lesioni gravi, ed addirittura mortali, che si verificano raramente, in particolare quando la temperatura è inferiore a –5°C e/o in presenza di venti gelidi, aggravamento di patologie croniche, specialmente cardiopatie e broncopatie croniche. I nostri cari, che vivono con misere pensioni, rinunciano per la crisi ad accendere i termosifoni e tornano a tenere accesi i bracieri, con tutti i rischi che essi comportano. Gli anziani sono la rappresentazione dei casi più critici, sono sempre colpiti dagli effetti collaterali delle basse temperature per la diminuita risposta del sistema di termoregolazione e dalla ridotta percezione del freddo. Purtroppo sono tanti gli appelli, che in questo periodo dell’anno, siamo sempre costretti fare, mettendo all’attenzione i figli di fronte alle loro gravi responsabilità. Figli e nipoti dalla scandalosa memoria corta, preferiscono guardare la tv, navigare su Internet, chattare su facebook. I nonni meglio lasciarli marcire tra le mura della propria casa. Gli anziani spesso cadono nel dimenticatoio le problematiche di molti anziani lasciati soli nelle città con servizi ridotti al minimo e la difficoltà da provvedere ai bisogni primari come, per esempio, l’ acquisto di generi alimentari e di medicinali salva-vita. Quello degli anziani è un problema molto diffuso in una società, come la nostra, che, volta ad un continuo e crescente progresso, ma soprattutto volta sempre ad una continua evoluzione oggi tutti noi ci teniamo ad evidenziare alcuni importanti aspetti salienti, che riguardano la nostra umanità . Ai nostri giorni, gli anziani vengono considerati un brutto peso, una forza inattiva non più in grado di produrre qualcosa. Sono tante le coppie che si liberano dei loro genitori, magari relegandoli in un ospizio e dimenticandoli li, fra quelle mura anguste, perché sono bisognosi di cure e malati. È un gesto vergognoso che attesta quanto sia troppo grande in molti figli l’ingratitudine verso i loro genitori i quali hanno dato loro la vita e sono disposti a dare la loro vita per loro.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru