Mar. Giu 2nd, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Caserta. La città verso il voto, svolto l’interpartitico del centrodestra

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Comune-di-Caserta-sx

CASERTA. Ieri pomeriggio, presso l’Hotel Vanvitelli, si è svolto l’interpartitico del centrodestra per discutere della Città di Caserta e delle decisioni da assumere in vista delle prossime elezioni amministrative.

Erano presenti: Gianpiero Zinzi e Lucrezia Cicia (Fi), Gimmi Cangiano ed Enzo Pagano (Fratelli d’Italia), Massimo Grimaldi e Pasquale Napolitano (Nuovo Psi), Paolo Romano (Ora), Enrico Trapassi e Mimmo Corvo (Noi con Salvini).

Punto di partenza del confronto: la necessità di trovare unità nel centrodestra e condividere un unico metodo sia nell’individuazione del programma che nella scelta del candidato sindaco.

Il primo requisito fondamentale, emerso nel corso della discussione, sarà quello di garantire discontinuità nel metodo di amministrazione della città. Il secondo criterio nella individuazione del candidato sarà quello della casertanità. Ultimo, ma rilevante, requisito sarà l’aver maturato un’esperienza di buona amministrazione.

Nel corso dell’incontro ‘Noi con Salvini’ ha abbandonato il tavolo del centrodestra dopo aver posto la pregiudiziale nei confronti di tutti i candidati che abbiano avuto un’esperienza amministrativa. Le altre forze politiche presenti hanno concluso l’interpartitico addivenendo all’indicazione di un metodo condiviso.

Al termine della discussione è stata affrontata anche la questione relativa alla Città di Aversa. Dopo aver convenuto che qualsiasi decisione non potrà che prescindere dal tavolo provinciale, l’interpartitico si è aggiornato.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close