• Sab. Ott 23rd, 2021

Caserta. L’arte secondo Francesca Iodice, conosciamo la giovane artista

DiThomas Scalera

Apr 13, 2017

CASERTA. Francesca Iodice, giovanissima artista con un cuore sentimentalista aperto verso un tipo di arte del tutto puro, presenta a nostri canali di comunicazione il suo magico mondo dell’arte. Il suo dipinto qui esposto ci presenta il legame che c’è tra il messianismo artistico romantico e simbolista, il suo modo artistico vede portare da sempre un suo compito, quasi una missione, creare un’opera d’arte che fosse una dolce sintesi tra realtà esterna e mondo interiore. La sua espressività umana, le sue emozioni, devono concretizzarsi in significative immagini costruite sapientemente così da trasformasi in mondi a sé stanti. La sua Wunderkammer risulta toccare lo stato magico della sensualità. In questa opera riuscita, la giovanissima artista casertana evoca uno stato d’animo nel quale la sua divina proiezione intellettuale diviene anche cerebrale. La giovanissima pittrice, si immerge nella grande tradizione intellettuale in cui i cosiddetti sensi magici corporali dell’arte vengono paragonati alla magica base sensuale dell’animo. Per Francesca, infatti il cammino della donna deve rappresentare un viaggio che parte dagli occhi ma che, purificandosi può sempre raggiungere un superiore stato di ritrovata libertà. Questo percorso deve sempre per forza cominciare all’interno dell’IO cosmico. Nell’opera d’arte qui esposta si riflette una realtà magica con grande maestria che trascende sempre l’esperienza personale. Per Francesca, l’arte è un’arte di completa trasformazione di vita. Lo spirito, il cuore, sono l’alito della materia a cui l’artista casertana da sempre voce tramite la suo puro animo femminile. Tutto ciò implica per Francesca la necessita di diventare completamente padrona delle sue emozioni. L’aspetto centrale della sua arte risulta essere piuttosto una conseguenza, magari astratta, che sta a significare il punto di partenza della sua ricerca umana. L’amore, però, concepito nel senso più dolce della parola, non solo cioè, come mondo sensibile, ma anche come concetto divino. Il fruitore che osserva il dipinto della giovanissima rimane incuriosito dalla sensibilità, ma soprattutto dal messaggio che Francesca lancia con i suoi colori. L’arte per Francesca affascina totalmente l’animo, il suo modo di dipingere non esclude le emozioni ma aspira a reintegrare sentire e sapere, ma soprattutto scoprire una ristabilita armonia. Francesca è una persona con un cuore artistico buono, il suo alto grado di astrazione femminile ed pittorico rende noi critici d’arte fonte primaria di ispirazione. Quando si scrive di donne giovanissime che fanno dell’arte la loro vita, bisogna intingere la penna nell’arcobaleno e asciugare la pagina con la polvere delle ali della farfalla. L’essere amata per la donna è un bisogno superiore a quello di amare, noi addetti a lavoro che da anni studiamo l’essenza divina dell’arte ci complimentiamo con questa giovane artista casertana augurandole il meglio per la sua carriera artistica. Noi concludiamo dedicandole questo aforisma commuovente “Dio ha collocato il genio della donna nel cuore, cara Francesca strappa le lacrime a chi vuole leggere la tua vera arte, perché l’ opera d’arte non è altro che la rappresentazione della creatività vivente. Per l’uomo l’amore artistico è una parte della vita, per la donna è tutta l’esistenza umana”.

Francesca Iodice

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru