Comunicati Stampa

Caserta. Le donne giuriste a confronto sulla questione femminile in Sud Italia

CASERTA. La sezione di Caserta dell’Associazione Donne Giuriste Italia, ADGI,

si dà appuntamento giovedì alle 15.30 presso la Biblioteca Diocesana di Caserta

per il convegno Donne 3.0 tra passato e futuro, orientamenti sulla questione femminile in Sud Italia tra diritto e pensiero filosofico-politico.

                Non solo la questione femminile al centro del dibattito, ma anche l’occasione per spronare – attraverso analisi storiche e riflessioni sul ruolo della donna oggi – una nuova coscienza critica sul ruolo della donna oggi e sul suo impegno nella vita civile.

                «L’associazione casertana si pone nel solco della tradizione della Federazione Nazionale e della Federazione Internazionale delle Donne Giuriste – dichiara l’avv.a Anna Di Mauro, presidente dell’ADGI Caserta – promuovendo il dialogo intorno al tema della parità nel mondo giuridico e sociale, e non solo, e provocando il confronto intorno a temi di attualità ed impegno senza dimenticare la storia dell’impegno pubblico delle donne italiane ed il loro tradizionale ruolo nella famiglia».

                All’evento – che riconosce 3 crediti per la formazione continua degli avvocati – saranno presenti il vescovo di Caserta, mons. Giovanni D’Alise, il sindaco di caserta avv. Carlo Marino, il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere, avv. Francesco Buco e la consigliera di parità della Regione Campania, dott.ssa Domenica Lomazzo.

                Al tavolo dei relatori la dott.ssa Nadia Verdile, la prof.ssa Daniela Borrelli, la dott.ssa Manuela Fontana, l’avv.a Pina Chiariello, la dott.ssa Maria Condello e l’avv.a Monica Ippolito. Presenti anche gli studenti del Liceo Classico delle Comunicazioni «Pietro Giannone» di Caserta.

Leggi anche:

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.

Next Article:

0 %
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: