Caserta. Luca Abete aggredito in piazza Pitesti

EVENTI IN EVIDENZA

CASERTA. “Un gruppo di extracomunitari ha aggredito me e il mio staff con pugni, calci e bastoni durante la registrazione di un servizio. Attrezzature distrutte, dolori dappertutto, ma poteva andarci peggio. Voglio dire GRAZIE alle persone che intervenendo ci hanno salvato la vita!”. È il commento affidato ai social di Luca Abete, l’inviato di Striscia la notizia, aggredito ieri sera a Caserta. Abete è stato picchiato mentre si trovava in piazza Pitesti con i suoi operatori da un gruppo di ambulanti abusivi. Quest’ultimi hanno distrutto a bastonate una telecamera e colpito la troupe a lavoro durante le riprese di un servizio. L’inviato di Striscia ha tentato, grazie all’aiuto di alcuni presenti, di rifugiarsi in un bar nei pressi ma è stato raggiunto e spintonato. Una volta caduto a terra è stato preso a calci dai venditori abusivi. Solo grazie all’intervento immediato della polizia gli aggressori sono fuggiti facendo perdere le loro tracce. Sul posto è giunta l’ambulanza che ha trasferito Abete al pronto soccorso dove sono in corso accertamenti. Le riprese erano collegate a un servizio precedente, andato in onda a Striscia la notizia lo scorso 15 dicembre, che mostrava piazza Pitesti a Caserta completamente invasa da immigrati abusivi dediti a vendere merce contraffatta.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.