• Lun. Ott 25th, 2021

Caserta. Maltempo, si contano i danni: i più pesanti ad aziende agricole. Rientra allarme esondazione Volturno

DiThomas Scalera

Ott 17, 2015

 

maltempo

CASERTA. Si contano i danni causati dal maltempo in tutta la provincia di Caserta, dove manca ancora una stima precisa. I danni più pesanti interesserebbero molte aziende manifatturiere e agricole situate nelle zone a ridosso del fiume Volturno. In particolare, una fabbrica di scarpe è andata completamente distrutta con i locali interamente allagati. Danni a privati e aziende anche a Sant’Angelo in Formis. Da una prima ricognizione, anche il sito archeologico delle mura antiche a San Felice a Cancello sarebbe stato danneggiato. In queste ore la Prefettura è in contatto diretto con i sindaci dei centri maggiormente colpiti e le forze dell’ordine. Sono ancora diversi i negozi, le strade, garage e abitazioni da liberare dal fango soprattutto a Santa Maria la Fossa, Arienzo, San Felice a Cancello e alcuni centri abitati dell’agro aversano.
Il fiume Volturno, ingrossato dalle acque dell’affluente Calore, è esondato in più punti. Le maggiori criticità sono state registrate nelle campagne di Ailano e Castel Campagnano, nell’alto Casertano; nell’area di Capua e a Santa Maria la Fossa dove le acque hanno invaso alcuni tratti della strada con Capua. L’attenzione è rimasta alta in località Destra Volturno, con l’invito ai residenti di lasciare le proprie abitazioni e di recarsi in località più sicure o nel palazzetto comunale. L’onda di piena del fiume è comunque passata raggiungendo il mare senza causare danni. In serata è il sindaco di Castel Volturno, Dimitri Russo, a tranquillizzare i cittadini: “Aggiornamento ore 20:00 il livello del Volturno continua a scendere, siamo oltre mezzo metro in meno rispetto a qualche ora fa. Il cielo è sereno con un bellissimo spicco di luna. Tutto bene quindi, tutto rientrato. Le scuole, ripeto, domani saranno regolarmente aperte senza alcuna variazione”.
Il fiume, in ogni caso, continua ad essere “osservato speciale”. A Castel Campagnano sono state evacuate quattro famiglie che vivono in masserie ubicate a ridosso del corso d’acqua. Intanto il prefetto di Caserta Arturo De Felice, che da ieri notte sta coordinando gli interventi di soccorso sul territorio su segnalazione in particolare dei Comuni, ha disposto la convocazione urgente di una “Unità di Crisi” per valutare ulteriori interventi e i danni; al tavolo saranno presenti i rappresentanti dei comuni maggiormente colpiti dal maltempo, ovvero Santa Maria a Vico, San Felice a Cancello, Arienzo, delle forze dell’ordine, dei vigili del fuoco, della Provincia e della Regione.
Una centrale telefonica di Frignano (Caserta) è stata gravemente danneggiata da un incendio avvenuto la scorsa notte provocando il blocco delle comunicazioni di rete fissa e mobile anche nei comuni di Casal di Principe e di Villa Literno. Le squadre di TIM sono già sul posto con mezzi di emergenza “per cercare di ripristinare anzitutto le chiamate verso i numeri di pubblica utilità e tentare di instradare i collegamenti telefonici su altre direttrici”.

Fonte: Casertanews.it

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru