Antica Terra di LavoroCasertaNewsPolitica

Caserta. Marino: Oltre 4 milioni di euro disponibili per il rilancio della città

Annuncio ieri sera del primo cittadino

Questo segnale sarà l’inizio del rilancio territoriale

CASERTA. “Avere la disponibilità di una liquidità di oltre 4 milioni e 200mila euro da impegnare in questo anno per la città, il suo rilancio e il suo sviluppo è un significativo segnale di fiducia che intendo condividere con tutti i cittadini. L’emergenza in corso, che è sanitaria ma anche economica per i riflessi vissuti da tutti i casertani e dall’intero tessuto produttivo, necessita di azioni e iniziative che il Comune è pronto a mettere in campo, per una svolta che ci assicuri la possibilità di continuare nel nostro percorso di crescita”: così il sindaco di Caserta, Carlo Marino commenta l’iniziativa di Cassa Depositi e Prestiti che consente a tutti gli enti territoriali la rinegoziazione dei mutui.

Questa ultima iniziativa – spiega il primo cittadino – ci permetterà di liberare risorse per circa 3 milioni e 655mila euro. Tale importo si aggiungerà a quello già disponibile per gli effetti di un recente DPCM relativo alla possibilità di rinegoziazione dei mutui stipulati in collegamento con il MEF, pari a poco meno di 580mila euro“.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Giacinto Di Patre
La stampa fa paura. Anche a me. In genere non modifica le situazioni, non ha quel potere che la leggenda le attribuisce, ma può distruggere una persona. Se sbaglia, sono guai. E poi, non ci sono rimedi, anche quando tenta di riparare. La tv moltiplica addirittura l'effetto, per quel tanto di 'ufficialità' che si porta dietro. Una volta si commentava: "Lo ha detto la radio", ed era una patente di credibilità. Adesso quel che più conta, e fa opinione, è il nuovo mezzo.

    Comments are closed.