• Gio. Ott 28th, 2021

Caserta. Ospedale, il consigliere regionale Luigi Bosco: “la stabilizzazione degli ausiliari precari è una priorità”

DiThomas Scalera

Nov 6, 2015

BOSCO-LUIGI2

CASERTA. Questa mattina, presso l’azienda ospedaliera San Sebastiano e Sant’Anna di Caserta, c’è stato un incontro tra i commissari della struttura sanitaria, i sindacati e numerosi impiegati. Tra i temi di discussione inseriti nell’ordine del giorno, c’era anche la questione legata alla stabilizzazione dei 39 lavoratori ausiliari. Al vertice ha partecipato anche il consigliere regionale di ‘Campania libera, Psi, Davvero Verdi’ Luigi Bosco, che sta seguendo il caso da vicino e che già nei giorni scorsi ha incontrato i precari. «Il futuro dei 39 lavoratori ausiliari dell’azienda ospedaliera di Caserta – ha affermato il vicepresidente della commissione Attività produttive, Industria, Commercio e Turismo – deve essere una priorità per tutte le istituzioni. Ho parlato con i commissari dell’azienda ospedaliera casertana, i quali hanno riferito di aver già provveduto ad inviare una lettera in Regione, per chiedere delucidazioni in merito alla stabilizzazione degli ausiliari. Sin da subito mi farò carico di questa spinosa vicenda e avvierò un dialogo con gli organi competenti regionali. Dobbiamo fornire gli strumenti normativi e gestionali utili ai commissari del San Sebastiano e Sant’Anna, affinché riescano ad operare e risolvere la questione nel minor tempo possibile. E’ fondamentale garantire un futuro ai 39 lavoratori ausiliari e alle loro famiglie».

ospedale_caserta

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru