• Ven. Ott 22nd, 2021

Caserta. Paninoteca ambulante utilizzava corrente pubblica: denunciato gestore

DiThomas Scalera

Ago 28, 2015

polizia_municipale-610x300

CASERTA. In data 25 agosto u.s., personale di questo Comando, appartenente al nucleo SIS, a seguito di un controllo commerciale in località Viale delle Industrie, ha accertato che nella predetta area, risultata privata, tale Z.C. esercitava la somministrazione di alimenti e bevande senza la necessaria autorizzazione, per cui veniva sanzionato ai sensi della legge regionale n° 1/2014 con relativa chiusura immediata della struttura mobile. Lo stesso soggetto, in passato gestore della stessa attività in Viale Ellittico, veniva, altresì, deferito alla Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 633 del codice penale per invasione di edificio privato.
All’atto del controllo, gli agenti notavano dei cavi di corrente elettrica penzolanti che facevano presumere un eventuale allaccio abusivo per furto di energia elettrica. Veniva richiesto l’ausilio di personale dell’Enel per le verifiche di competenza che giunto sul posto accertava che il furto di corrente elettrica avveniva a mezzo di un cavo allacciato abusivamente ad un contatore intestato al Comune di Caserta e posizionato nell’area ex Saint Gobain, alla via Melvin Jones. Sul posto, gli agenti provvedevano a sottoporre a sequestro penale un cavo elettrico ed un interruttore magneto termico. A seguito di ulteriori accertamenti, veniva identificato tale P.A., responsabile e gestore di un cantiere, al momento non operante, terminale del cavo abusivo. Il P.A. veniva denunciato alla Procura della Repubblica per i reati previsti e puniti dagli artt. 624 e 625 del codice penale ( furto di corrente elettrica e circostanze aggravanti). Intanto, le indagini continueranno per verificare eventuali altri responsabili e il periodo del furto, attraverso un’analisi storica dei consumi.

C.S.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru