• Lun. Ott 25th, 2021

Caserta. Pasquetta alla Reggia, la Cisas si rivolge al ministro Franceschini

DiThomas Scalera

Mar 27, 2017

CASERTA. Dopo la richiesta di riapertura della Reggia in occasione della Pasquetta, effettuata nei giorni scorsi alle Autorità locali da parte dello Sportello del Cittadino – Cisas, ritorna ora sull’argomento la Segreteria della Confederazione Cisas, che si rivolge direttamente anche al ministro del Turismo, Franceschini, per interessarlo alla questione, che riguarda i cittadini del casertano, specie quelli con regolare abbonamento a pagamento per l’annuale accesso alla Reggia.

Anni fa – scrive tra l’altro la Cisas – venne inibito l’accesso a Palazzo Reale ai residenti dei Comuni di Caserta, Casagiove, San Nicola la Strada e Recale, i quali,  sino ad allora,  avevano sempre avuto libero accesso in occasione della cosiddetta Pasquetta del Lunedì in Albis, per volontà dei reali Borboni.

Tanto premesso anche per un maggiore rilancio della Reggia e per avvicinarla di nuovo alla città di Caserta – che subisce non pochi disagi causa il noto turismo mordi e fuggi – la Segreteria della Cisas ha ritenuto opportuno interessare della questione il ministro Franceschini, rendendolo partecipe del desiderio dei cittadini di Caserta di poter accedere nuovamente alla struttura reale, in occasione della tradizionale Pasquetta.

Va anche detto che la chiusura della Reggia, durante la Pasquetta, penalizza anche quei cittadini in possesso dell’abbonamento a pagamento per l’accesso alla Reggia.  

 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru