Antica Terra di LavorocampaniaCasertaEventiNews

Caserta. Presentata giovedì mattina la 48esima edizione di ‘Settembre al Borgo’

Enzo Avitabile riconfermato alla direzione artisitca

Tanti gli artisti che si esibiranno nella prima settimana di settembre

CASERTA. Oggi è già domani – 48esima edizione

Direzione artistica Enzo Avitabile
Casertavecchia dal 2 al 6 settembre 2020
Anteprima il 30 agosto 2020
“Oggi è già domani”: torna  con grande attesa dal 2 al 6 settembre 2020 a Casertavecchia il festival Settembre al Borgo, diretto anche quest’anno del maestro Enzo Avitabile.
Musica, arte e letteratura enogastronomia animeranno per cinque giorni e cinque notti l’accogliente borgo medievale che sorge sui monti Tifatini con spettacoli, concerti, recital, visite guidate, presentazioni di libri, incontri, mostre e performance artistiche.
La seconda rassegna più importante della provincia di Caserta, è organizzata dal Comune di Caserta con il sostegno della Regione Campania la 48esima edizione di Settembre al Borgo vedrà nella splendida cornice di Casertavecchia  le esibizioni di grandi nomi della musica d’autore italiana come Daniele Silvestri (il 2 settembre, organizzato in collaborazione con Scabec), Irene Grandi (3 settembre), Enrico Ruggeri (il 4), Alex Britti (il 5) e Ron (il 6) protagonisti dei concerti al Teatro della Torre alle 21.30.
Oltre alla musica ampio spazio sarà dedicato alla letteratura e alla scrittura con la sezione “Un Borgo di Libri” a cura di Luigi Ferraiuolo, dedicata quest’anno a Corrado Sfogli, anima della Nuova Compagnia di Canto Popolare.
Tra gli ospiti della sezione attesi Francesco Piccolo, Giuseppe Montesano, Fausta Vetere, Piero Sorrentino, il ministro Giuseppe Provenzano, Marco Bentivogli, Massimo Santoro, Giuseppe Volpecina, Olga Coldfield Campofreda e don Alberto Ravagnani, il primo prete youtuber d’Italia.
Ad anticipare l’edizione 2020 di Settembre al Borgo – che si terrà in piena sicurezza e nel rispetto della normativa anti-Covid vigente – sarà Erri De Luca, protagonista domenica 30 agosto alle 21 della presentazione di “The Decameron 2020”, il suo ultimo lavoro realizzato durante il lockdown con scrittori e attori da varie parti del mondo.
Sempre il 30 agosto per l’anteprima del festival sono in programma “Decameron, viaggio sulle orme di Pier Paolo Pasolini”, visite guidate gratuite ai luoghi del film e incontro con gli attori scelti dal regista tra la gente del luogo, e l’omaggio dello scrittore Francesco Forlani a Cesare Pavese, a 70 anni dalla morte.
«Tradizione, arte e nuovi linguaggi. Caserta riparte con la sua grande anima e la voglia di lanciare un messaggio di collaborazione e realizzazione di un progetto di ricostruzione culturale e sociale della Campania Felix» sottolinea il direttore artistico Enzo Avitabile. «Settembre al Borgo anche quest’anno vuole dare un segno tangibile di condivisione, intitolando questa edizione “Oggi è già domani “, un invito alla consapevolezza che solo insieme si può narrare qualcosa che resti nel cuore della storia».
Come da tradizione non mancheranno nel cartellone di Settembre al Borgo numerosi eventi collaterali che valorizzano gli artisti e i talenti del territorio, come gli spettacoli nelle frazioni casertane: “Re-Live”, danza contemporanea a cura di ARB Dance Company (all’Eremo di San Vitaliano), il concerto di Luca Rossi dal titolo “Ballate, racconti e serenate” (a Pozzovetere), l’esibizione del soprano Teresa Sparaco (a Casola), la performance in trio “Voci di stelle” (a Sommana).
Gli spettacoli itineranti: in Piazza del Duomo spazio ai “Racconti in musica della Terra di Lavoro” a cura di Taranterrae (dal 4 al 6 settembre), mentre per le vie del borgo andrà in scena lo spettacolo itinerante “Decamerone: nei luoghi di Pasolini” a cura della Compagnia La Mansarda Teatro dell’Orco.
Le mostre e le installazioni: “A Sud” di Francesco Campanile, mostra di arte fotografica allestita negli spazi della Chiesa dell’Annunziata, “PandEpic” di Giancarlo Covino a Palazzo Uzzi, il videobox “Penelope” di Sarah Genevieve Mormile a Palazzo dei Vescovi con documentari e inchieste in proiezione a ciclo continuo, il contest fotografico “Volti e storie del Borgo”.
Tra le iniziative più curiose da segnalare l’omaggio a Charles Bukowski, a mezzanotte tra sabato e domenica con il “Bukwoski che non ti aspetti” e l’aperitivo con la storia domenica mattina in Piazza del Duomo “Casertavecchia monumento nazionale, 70 anni”.  Forte quindi in conclusione l’attesa in città per l’inizio della manifestazione visti gli sforzi compiuti dalla Giunta consiliare del sindaco Carlo Marino con gli Assessori Casale e Monaco, ma soprattutto sarà massima l’attenzione da parte degli organizzatori della rassegna sul rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid 19  da parte del pubblico che parteciperà nella prima settimana di settembre alla manifestazione culturale ed artistica di Casertavecchia.
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Giacinto Di Patre
La stampa fa paura. Anche a me. In genere non modifica le situazioni, non ha quel potere che la leggenda le attribuisce, ma può distruggere una persona. Se sbaglia, sono guai. E poi, non ci sono rimedi, anche quando tenta di riparare. La tv moltiplica addirittura l'effetto, per quel tanto di 'ufficialità' che si porta dietro. Una volta si commentava: "Lo ha detto la radio", ed era una patente di credibilità. Adesso quel che più conta, e fa opinione, è il nuovo mezzo.

    Comments are closed.