• Gio. Ott 28th, 2021

Caserta. Presentato al Duel Village “Gatta Cenerentola”. Conferenza stampa coi registi

 

“Una favola futuristica ma attuale al tempo stesso”, così è stato definito il film “La gatta Cenerentola” dai suoi quattro registi, Alessandro Rak, Marino Guarnieri, Dario Sansone e Ivan Cappiello, ieri alla conferenza stampa di presentazione presso il Duel Village di Caserta. La pellicola, già presentata alla Mostra del Cinema di Venezia, candidata come Miglior film nella sezione “Orizzonti”, è frutto di un lavoro durato due anni e mezzo e prodotto dalla MAD Entertainment, già produttrice di “L’arte della felicità”, premiato come miglior film d’animazione agli European Film Awards. “La gatta Cenerentola”, film d’animazione, prende il nome dal racconto omonimo del 1976 contenuto ne “Lu cunto de li cunti” di Giovan Battista Basile, adattato con lo stesso titolo anche a teatro nella commedia del regista Roberto De Simone. Quella presentata ieri al Duel è invece la prima trasposizione cinematografica del racconto, rivisitata in chiave moderna. Basti pensare ai palazzi futuristici e agli ologrammi delle scene iniziali del film, in cui si colgono numerosi riferimenti alla Napoli odierna, città dove è ambientata la fiaba del Basile. Non mancano riflessioni su alcune delle più grandi problematiche della Napoli attuale, come il traffico di droga e il riciclaggio di denaro sporco. Questo è il motivo per cui, come affermato da Dario Sansone, pur essendo un film d’animazione, “La Gatta Cenerentola” non è adattissimo ai bambini ma consigliato ad un pubblico adolescenziale e adulto. Dario Sansone, leader del gruppo folk-rock napoletano Foja, è anche il responsabile della colonna sonora del film. Tra i doppiatori, oltre a Enzo Gragnaniello, Mariano Rigillo, Maria Pia Calzone, Ciro Priello (leader del trio comico di youtuber The Jackal, al suo debutto come doppiatore) e Renato Carpentieri, volti noti del panorama napoletano, anche Alessandro Gassman e Massimiliano Gallo. Dopo la conferenza stampa è stato proiettato il film. Questo il consiglio da parte dei registi: “Se vi è piaciuto, consigliate il film ad un amico; se non vi è piaciuto, chiedete un parere ad un amico che lo ha visto per capire se è solo una vostra impressione”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Pasquale Malatesta

Mi chiamo Pasquale, scrivo da Caserta, ho 19 anni e frequento il secondo anno della facoltà di Economia dell' Università "Luigi Vanvitelli" a Capua.