• Dom. Ott 17th, 2021

Caserta, riapertura villetta di via Avellino sempre più vicina

DiThomas Scalera

Apr 4, 2017

Sembra stia per concludersi con un lieto fine la vicenda della villetta di Via Avellino a Caserta, chiusa al pubblico per inagibilità da qualche anno e di cui abbiamo già trattato in più articoli della nostra redazione. Ad insistere per la riqualificazione della villetta è stato in modo particolare il Comitato Città Viva, che da tempo si batte per la riqualificazione anche di altri beni comuni della nostra città, abbandonati o comunque soggetti al degrado, quali l’ex asilo di via Barducci, la villetta di via Arno e la biblioteca di via Roma. Per la villetta di via Avellino il 2017 può già definirsi un anno di rinascita. All’inizio di febbraio un’intera giornata, cui hanno partecipato anche alcuni consiglieri comunali, è stata dedicata alla pulizia con l’intervento dell’Ecocar. Il 18 febbraio attivisti del Comitato e bambini di tutte le età hanno dipinto le mura esterne della villetta ed è stata organizzata una raccolta firme per chiedere al Sindaco la riapertura di questo spazio verde da tempo in disuso. A tale giornata hanno partecipato anche Francesco Apperti e Norma Naim, consiglieri della lista civica “Speranza per Caserta”, che, oltre a firmare la sopracitata petizione, manifestavano la loro volontà di portare in consiglio comunale la questione. Ebbene la risposta dal Comune non ha tardato ad arrivare. Tra i numerosi funzionari comunali che hanno preso a cuore la vicenda è l’assessore all’ecologia Camillo Federico, che aveva diretto i lavori di pulizia della villetta a inizio febbraio. A far emergere la propria voce è stata anche Mirella Corvino di Centro Democratico, che ha sempre manifestato il suo impegno affinché la riapertura della villetta potesse realizzarsi prima dell’estate. Non stupisce affatto l’interesse della consigliera, sorella di Pasquale Corvino (vicesindaco nella giunta Petteruti ed ex patron della Casertana Calcio), che oltre ad essere avvocato è anche maestra elementare, attentissima ai bisogni della giovane età, tra i quali la disponibilità di spazi verdi e luoghi di aggregazione. A farle eco Roberto Peluso, suo collega di Energie Casertane, per il quale una buona idea sarebbe dare la villetta in affido a qualche associazione. E quale associazione migliore se non quella del Comitato Città Viva, che, come scritto all’inizio, già da tempo si batte per la sua riapertura?! Vi terremo aggiornati sull’evolversi, speriamo, della vicenda!

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru