Lun. Feb 17th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Caserta. Roberto Vecchioni al liceo Manzoni per raccontare “Storie di felicità”

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

L’incontro con il cantautore ci sarà in esclusiva per gli studenti martedì 3 dicembre

CASERTA. E’ Roberto Vecchioni il prossimo ospite del liceo Manzoni di Caserta voluto per «Tradizioni e Tradimenti». Il famoso cantautore, infatti, è stato scelto per partecipare all’incontro di martedì perché uomo di innata cultura e da sempre alfiere della tradizione liceale classica a livello nazionale. L’iniziativa rientra nel ciclo di incontri ideato da Massimo Santoro e sostenuto con forza ed entusiasmo dalla preside Adele Vairo per promuovere la cultura classica sul territorio che già in passato ha portato tra i manzoniani donne e uomini di indubbia cultura e professionalità.

L’incontro con Roberto Vecchioni ci sarà in esclusiva per gli studenti del liceo Manzoni martedì 3 dicembre alle ore 10 nel Teatro Città di Pace di Puccianiello.

Un evento accolto con grande entusiasmo dagli studenti che non aspettano altro di poter conoscere dal vivo l’autore de «La vita che si ama. Storie di felicità», senza dubbio tra i libri più apprezzati e letti dai giovani manzoniani.

Particolare merito va dato, infine, ad Aldo Cobianchi per l’accoglienza fornita da Agenzia Manzoni in Alternanza Lavoro.

Roberto Vecchioni

Roberto Vecchioni, all’anagrafe Roberto Michele Massimo Vecchioni, è un cantautore, paroliere, scrittore e poeta.

Ha vinto i quattro premi più importanti della musica italiana: il Premio Tenco nel 1983, il Festivalbar nel 1992, il Festival di Sanremo e il Premio Mia Martini della critica nel 2011; ha vinto inoltre il Premio Lunezia Antologia 2013. È considerato fra i cantautori italiani più importanti, influenti e stilisticamente eterogenei: nella sua opera, è ricorrente l’intrecciarsi del proprio essere con i più svariati miti della storia, della letteratura o dell’arte, questi ultimi presi in prestito, non tanto per descriverne le gesta, piuttosto come espediente per rappresentare una parte di sé.

Dal 1969 al 2004 ha ricoperto anche l’incarico di insegnante di scuola media superiore, in diversi licei classici delle province di Milano e di Brescia. Ha tenuto e tiene come docente vari corsi universitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close