• Dom. Ott 24th, 2021

Caserta. Sanità, servizio 118 in affanno

DiThomas Scalera

Mag 31, 2017

CASERTA. Nonostante il grande impegno degli addetti al servizio, sia medici che paramedici, a seguito di continue difficoltà nel continuare ad operare con un numero ridotto di personale e di automezzi.
Sull’argomento interviene di nuovo la Segreteria regionale della Confederazione Cisas che evidenzia trattarsi il 118 di un Servizio pubblico e gratuito di Pronto intervento sanitario, che deve garantire 24 ore su 24 un intervento urgente di emergenza sanitaria mediante l’invio di mezzi di soccorso o di altre risorse sanitarie adeguati.
La Cisas, nel prendere atto che – con l’arrivo dell’estate e, quindi, la non sempre disponibilità dei medici di base –  il lavoro per gli addetti al 118 è aumentato di molto,  chiede agli Uffici regionali e provinciali competenti di potenziare il Servizio 118, anche per la stagione balneare ormai alle porte.
Il Segretario regionale della Cisas, Mario De Florio, sentiti sull’argomento anche i vari esponenti della Cisas Sanità, interverrà nei riguardi della Regione perché il Servizio 118 possa essere ancora di più rafforzato.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru