• Gio. Ott 21st, 2021

convegno-30-aprile1
CASERTA. Nella Sala degli Specchi dell’Ept esperti a confronto su Governance, Web Communication e Commercializzazione SCENARI PER IL TURISMO CHE CAMBIA: IL 30 INCONTRO ALLA REGGIA Tra i relatori Paolo Grigolli, Direttore della Scuola di Management di Trento, recente coordinatore degli Stati Generali a Pietrarsa “Scenari del Turismo, Governance, Web Communication e Commercializzazione: le sfide per una destinazione che vuole crescere”: è il tema dell’incontro promosso da Pmi (Piccola e media Impresa) Campania con il patrocinio dell’Ente Provinciale per il Turismo, cui parteciperanno, nella Sala degli Specchi in Palazzo Reale sabato 30 aprile, in qualità di relatori esperti di livello internazionale, mentre la platea sarà composta esclusivamente da imprenditori, tecnici e studiosi del settore, provenienti anche da altri centri della Campania.
Dopo i saluti di Lucia Ranucci, commissario dell’Ept di Caserta, e di Francesco Marzano, responsabile di Pmi-Turismo, sono previste le relazioni di base di tre esperti a livello internazionale, e cioè Paolo Grigolli, Direttore della Scuola di Management di Turismo e Cultura di Trento, peraltro coordinatore di uno dei tavoli di concertazione agli Stati Generali del Turismo di recente tenuti a Pietrarsa; Chiara Bille, web marketing manager dell’Apt di Rovereto, coordinatrice del tavolo di concertazione sui Musei; Saverio Castilletti, fondatore di Italyxp.com, uno dei portali più innovativi nella promozione del turismo.
Le relazioni verranno integrate da tre interventi settoriali: la chef stellata Rosanna Marziale del ristorante Le Colonne di Caserta sui temi dell’enogastronomia; il delegato provinciale Coni Michele De Simone sulle sinergie tra sport e turismo a beneficio dell’economia; l’imprenditrice alberghiera Emma Taricco, fondatrice di Cas’E Charming House.
“La capacità competitiva dell’Italia nel mercato internazionale -sottolinea Grigolli- è largamente al di sotto delle sue potenzialità, benché rimanga una mèta ambita anche sui mercati emergenti. Alcuni elementi su cui riflettere riguardano l’insufficiente innovazione tecnologica e organizzativa legata alla scarsa reattività alle trasformazioni del mercato.
Abbiamo condotto uno sviluppo turistico legandolo al sistema dell’offerta osservando poco l’evoluzione della domanda e ci troviamo ora impreparati ad affrontare il cambiamento che il mercato ci chiede”.
“Siamo in una fase storica -prosegue Grigolli- nella quale il turismo, straordinario motore di sviluppo locale per molti territori italiani, sta diventando sempre più sofisticato. Ricreare un contesto collaborativo scambiando la conoscenza tra gli operatori privati e l’amministrazione pubblica e impostare su nuove basi forme di governance evolute è una delle sfide prioritarie che ogni territorio deve ora affrontare”.
Chiara Bille affronterà il tema di come l’inserimento di un attrattore turistico in un territorio ne modifichi gli equilibri generano nuove aspettative negli stakeholder.
Per questo diventa importante attivare una rete di dialogo tra soggetti che perseguano obiettivi comuni, un team di lavoro che si incontri periodicamente per farsi delle domande ed elaborare strumenti e metodi in grado di fornire delle risposte ai quesiti emersi. Castilletti infine si soffermerà sulla comunicazione che oggi passa per lo più attraverso internet e i social media. Esistono ancora i media tradizionali – Tv, Radio e Stampa – ma se si vuole raggiungere un target globale, tutto sommato senza enormi budget, è necessario puntare su metodi, strumenti e messaggi nuovi e totalmente diversi.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru