• Gio. Ott 28th, 2021

Caserta. In stazione il rilancio della Reggia

DiThomas Scalera

Feb 1, 2016

stazione-di-caserta-1
CASERTA. Proficuo incontro tra il nuovo Direttore della Reggia di Caserta, Mauro Felicori, e il Direttore Commerciale di Centostazioni -Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane- Marco Achilli.
Il rilancio turistico del Palazzo Reale di Caserta, fortemente voluto dalla nuova direzione, troverà nella stazione ferroviaria  – porta di ingresso allo storico edificio – uno dei suoi punti di forza, sia per la posizione, a pochi passi dall’ ingresso della Reggia, sia per una serie di positive proposte avanzate dalle parti.
Si delinea una importante collaborazione per la valorizzazione e promozione del palazzo vanvitelliano, patrimonio dell’Unesco, e del suo polo museale attraverso lo scalo ferroviario cittadino.
In particolare sono in fase di valutazione l’attivazione in stazione di un infopoint turistico con relativo servizio di informazioni  per tutti coloro che vorranno visitare il sito e la città, una personalizzazione degli spazi ferroviari con immagini della Reggia, del suo Parco e delle mostre e appuntamenti che vi avranno luogo, tra cui Terrae Motus la collezione presentata a Bologna in occasione della 40° edizione di Arte Fiera.
Il progetto, che rientra nel più ampio piano di sviluppo del potenziale turistico del territorio,  punta alla sinergia tra i differenti realtà e sistemi di trasporto.
La stazione, grazie anche al dialogo avviato  con il Gruppo FS italiane  per l’ incremento dei collegamenti regionali  Napoli-Caserta e di quelli nazionali con Roma, diviene la location ideale per intercettare i turisti e offrire ai  viaggiatori che raggiungeranno  il capoluogo campano in treno, un migliore servizio di accoglienza.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru