• Mar. Ott 26th, 2021

Caserta, svolta la terza edizione dello Streat Fest: ecco i particolari.

DiPasquale Malatesta

Lug 4, 2017

Si è chiusa il 2 luglio la terza edizione dello Streat Fest a Caserta. Luogo scelto per la manifestazione è stato Piazza Cattaneo, già sotto i riflettori negli scorsi mesi per lo scandalo della merce taroccata venduta da ambulanti, perlopiù immigrati, nel mercatino che si svolgeva con regolarità ogni fine settimana e per l’aggressione al giornalista Luca Abete, inviato di Striscia La Notizia, proprio durante uno dei mercatini sopracitati. Nonostante lo spazio più limitato rispetto a quello delle prime due edizioni (la prima si è svolta infatti lungo tutto il Corso Trieste tra il 2 e il 4 dicembre 2016, la seconda, poco più di due mesi fa, tra il 28 aprile e il 1° maggio 2017 presso piazza Carlo III nello spazio antistante la Reggia, che ha accolto anche il concertone del primo maggio) moltissime persone hanno partecipato all’evento che non è stato propriamente un “festival del cibo”, come potrebbe intuirsi per il nome, mix tra “street” (strada) e “eat” (mangiare), ma un festival della spensieratezza! Durante le tre giornate (dal 30 giugno al 2 luglio) Piazza Cattaneo è diventata anche un ritrovo di artisti circensi, giovani cantanti, musicisti e attori teatrali, appassionati di fumetti, artisti di strada, il tutto ben miscelato per adulti e per bambini. Ad animare le giornate, non solo di sera ma anche al mattino, anche i Bottari di Macerata Campania, uno spettacolo di marionette, uno di clown, l’apertura di un’area massaggi e un laboratorio di fumetto. Grande orgoglio è pervenuto dal Sindaco di Caserta Carlo Marino e dall’assessore alle attività produttive Emiliano Casale. Il ringraziamento di quest’ultimo, oltre allo stesso Sindaco, è stato rivolto a Tommaso Zottolo e Armando Rispoli, organizzatori del festival, con la speranza che si riproponga una nuova edizione del CE Gusto Street Fest durante lo stesso 2017.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Pasquale Malatesta

Mi chiamo Pasquale, scrivo da Caserta, ho 19 anni e frequento il secondo anno della facoltà di Economia dell' Università "Luigi Vanvitelli" a Capua.