• Mer. Ott 27th, 2021

Caserta. Terra dei Fuochi: sequestrate tre discariche abusive. Tutti i dettagli e le foto

DiThomas Scalera

Apr 14, 2017

CASERTA. I Carabinieri del Gruppo Forestale di Caserta e delle Stazioni di Caserta, Marcianise e Vairano Patenora, nel corso di specifici servizi volti al contrasto dei reati ambientali nella “Terra dei Fuochi”, hanno sequestrato tre discariche abusive. Le aree sono tutte periferiche alla città di Caserta: “Lo Uttaro”, “Galazia” e Via Thomas Alva Edison.
La prima area si estende su una superficie di 6000 mq su cui è stata riscontrata un’ingente quantità di rifiuti speciali smaltiti direttamente sul suolo: pneumatici fuori uso di varie marche e tipi, parti di autoveicoli, elettrodomestici fuori uso e parti di essi, bottiglie, componenti elettronici, materassi, plastiche varie, rifiuti legnosi e rifiuti combusti.
La seconda area si estende su una superficie di 6600 mq sulla quale è stata riscontrata un’ingente quantità di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi smaltiti direttamente sul suolo: rifiuti organici contenenti sostanze pericolose, rifiuti combusti, apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, materiale da costruzione, amianto, rifiuti urbani non differenziati, rifiuti plastici, imballaggi in vetro, carta, cartone e plastica, pneumatici fuori uso, materiali isolanti, rifiuti ingombranti, abbigliamento e metallo.
La terza area, di dimensioni meno estese, di circa 250 mq ospita rifiuti speciali pericolosi e non: pneumatici fuori uso di varie marche e tipi, materiale da costruzione, amianto in parte frantumato, rifiuti solidi urbani e parti di autoveicoli fuori uso, elettrodomestici, vetrate e bottiglie in vetro.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru