Dom. Set 22nd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Caserta. Traffico, tolleranza per tutti. Multe solo per i genitori degli alunni delle scuole

3 min read

CASERTA. Traffico perennemente in tilt in tutto il capoluogo ma l’attenzione dei vigili urbani e dei loro ausiliari è stata tale solo in occasione dell’apertura delle Scuole in Corso Giannone, ove sarebbe stato opportuno tollerare e fare interventi preventivi invece di multare, come  è avvenuto senza alcuna sensibilità trattandosi di inizio anno scolastico.

Proprio su questo argomento e sulle disattenzioni continue della Polizia Municipale nelle altre strade del centro del capoluogo sono pervenute, da parte dei cittadini numerose lamentele allo Sportello del Cittadino – Cisas.

I genitori degli alunni hanno condannato il comportamento dei vigili in tale occasione mentre nel resto della città nulla si è verificato. Se presenti, i vigili omettono di intervenire anche nel caso di occupazione  delle strisce pedonali e dei divieti di sosta anche se si crea enorme disagio al transito di auto e di pedoni.

Lo Sportello del Cittadino – Cisas, in passato è sempre stato tollerante nei riguardi della Polizia Municipale anche per evitare che tutto un Corpo fosse criticato causa il comportamento di alcuni vigili, spesso impresentabili, arroganti e maleducati, pronti a scaricare le proprie manchevolezze sui loro superiori oppure sul Comune.

La Segreteria della Cisas ritiene che sul traffico cittadino non bisogna più scherzare anche in considerazione di una ZTL, sproporzionata per l’orario di attività, che penalizza tutti gli automobilisti, costringendoli anche a girare a vuoto per piccole strade cittadine, con gazebo ed auto ferme, mentre le deserte strade larghe sono utilizzate da auto in sosta vietata.

 

Dopo le 23 multe effettuate in Corso Giannone, nel primo giorno di Scuola, non sembra che il traffico cittadino, stando alle dichiarazioni del nuovo comandante dei vigili urbani, sia migliorato. Tutto continua come prima nonostante il nuovo comandante e le sue dichiarazioni. Basti vedere cosa avviene attualmente in piazza Vanvitelli, sede del Comune con assessori, consiglieri comunali e dirigenti comunali.

È noto a tutti i casertani cosa avviene in altre strade come Piazza Duomo e vie Leonetti, Redentore, S.Carlo, Colombo, Tanucci, Ricciardi, Ferrara, Turati, Alois, Battistessa.

Non parliamo della martoriata via Gasparri unica strada che conduce da piazza Vanvitelli alla Ferrovia ed alla Nazionale Appia sempre intasata da auto in doppia e tripla fila nonostante una decina di segnali stradali, regolarmente violati, ad incominciare dai tre divieti di sosta H24, situati proprio ai lati della Prefettura. Lo stesso passo carrabile privato del Prefetto, in via Gasparri è sempre bloccato da auto, nonostante il divieto e la presenza di una videocamera, istallata proprio ivi dal Comune qualche mese fa.

Dopo 16 mesi circa dall’insediamento dell’Amministrazione comunale e 2 mesi di impegno del nuovo comandante della Polizia Municipale, la Cisas ritiene impossibile giustificare ancora.

Non si può usare il bastone nel primo giorno di Scuola e continuare ad usare la carota nei riguardi di automobilisti scorretti, che sanno di farla franca contando sulla negligenza e sulle omissioni di quelli che  dovrebbero operare invece di parlare sempre di Tolleranza Zero.

Open